fbpx
venerdì, Dicembre 3, 2021

Ti aspetti il ragù e arrivano i tortellini, anche se è domenica

Il Bologna batte il Napoli e spegne gli ardori della capolista, ma un bagno di umiltà potrebbe far bene

È domenica mattina. Uno si sveglia, apre la finestra e trova il sole. Non è proprio alto ma, insomma, siamo a dicembre: potrebbe piovere o addirittura nevicare. E invece c’è il sole. Ed e domenica. Cosa manca? Manca il ragù a pranzo, ma tutto fa presagire che arriverà, il tempo di arrivare all’ora giusta. Invece, quando è il momento, ti vengono serviti i tortellini, che proprio malissimo non sono ma sicuramente non raggiungono il livello del ragù. Di domenica, poi. Col sole.

Ecco, è andata così ieri: doveva essere il trionfo del Napoli, con la conferma del primato e anche l’allungo sulla Roma fermata dal Torino e invece ha prevalso il Bologna, peraltro meritatamente. Si perché possiamo criticare l’arbitro Mazzoleni tutta la vita, ma gli azzurri hanno meritato di perdere, per quello che non hanno fatto in almeno 60 minuti di partita. È finito il sogno? Sicuramente no. Piuttosto, speriamo che questa sconfitta aiuti a contenere l’euforia dilagante delle settimane passate. Da qualche giorno, per esempio, gira in rete un video di Callejon e Reina intenti a divertirsi in una nota trattoria napoletana. Niente di male, per carità, ma si sa che a Napoli l’eccessivo entusiasmo è stato sempre deleterio e non è un caso che Sarri predichi umiltà ad ogni piè sospinto.

Ebbene facciamo una proposta ai calciatori: ora che arriva l’Immacolata andate in una chiesa qualsiasi (Rafael ve ne può indicare centinaia) e recitate il Rosario. Poi fate un bel video e postatelo su you tube: avrà gli stessi click dei bagordi in ristorante e farà tornare tutti coi piedi per terra.

Ultime notizie
Notizie correate