fbpx
domenica, Ottobre 17, 2021

Napoli, è record di turisti in visita alle nostre bellezze.

Complice il lungo ponte del Primo maggio e complice uno splendido sole che illuminava la città, Napoli nel week-end appena trascorso è stata presa d’assalto da turisti e napoletani. E’ boom di presenze, finalmente!

Gli eventi organizzati nella città partenopea per il week-end del Primo maggio sono stati tanti, i turisti avevano già prenotato le loro visite ed a loro si sono aggiunti i napoletani, i non turisti, coloro che hanno sempre voglia di godersi lo splendore offerto dalla loro città.
E’ così che la città di Napoli, ed altri siti di interesse storico, archeologico, culturale della Campania, come ad esempio Pompei e Caserta, sono stati bonariamente invasi dalle persone che si godevano la bellezza dei monumenti ed il piacere del caldo sole.

Che sarebbe stato fine settimana da record si presumeva, le prenotazioni alberghiere da «sold out» lo facevano prevedere; l’assalto ai musei cittadini è stato una graditissima sorpresa.
Le cifre sono un po’ da capogiro e fanno ben sperare – incrociamo le dita – per i prossimi mesi a partire proprio da questo maggio appena iniziato.
Tra gli stranieri, oltre a francesi, tedeschi e inglesi che non sono mai mancati nella nostra città, sono tornati gli statunitensi che grazie al ribasso dell’euro, hanno scelto l’Italia, e in special modo la Campania, per le loro vacanze culturali.
Tanti anche gli italiani, a conferma del fatto che le città d’arte sono sempre più mete predilette per un viaggio, breve o lungo che sia.
Si è registrato insomma un tutto esaurito. In città, ma anche nelle isole.

Qualche cifra aiuterà a comprendere: tra giovedì 30 aprile e sabato 4 maggio, si contano oltre 95 mila persone in arrivo all’aeroporto di Capodichino, che si aggiungono agli altri 75 mila, atterrati tra il 24 ed il 27 aprile (un più 6% rispetto all’anno scorso); quasi 26 mila visitatori registrati alle ore 14 per Pompei, oltre 17 mila per la Reggia di Caserta.
Il presidente della Federalberghi Campania Costanzo Iaccarino commenta a caldo: “È un primo assaggio d’estate; le strutture delle isole così come quelle della Costiera Sorrentina ed Amalfitana sono state tutte prese d’assalto, così come quelle di località come Paestum, Positano, Pompei e tutte le perle della nostra costa così come le aree interne”.
Segnali incoraggianti quindi arrivano anche dal Cilento e dalle aree interne.

E’ molto soddisfatto anche il Ministro della cultura Dario Franceschini, “oggi si chiude un lungo ponte dell’arte, file lunghissime dinanzi ai musei, in tutta Italia”.

La Campania offre tesori d’arte e paesaggistici unici in Italia e il mese di maggio da anni è diventato la sua porta aperta ai turisti ed a chi ama l’arte e le meraviglie che la città sa regalare anche a chi, semplicemente, passeggia tra le sue strade.

Che questo sia solo l’inizio; maggio è appena cominciato.

Napoli_-_Castello_Maschio_AngioinoCastel dell'OvoPiazza del Gesù

Ultime notizie
Notizie correate