fbpx
giovedì, Dicembre 2, 2021

Boscotrecase, “Vedete di apparare questa cartella”: intercettato un medico dell’ospedale civile

Il dottore ha avrebbe distrutto una cartella clinica e sostituita con una nuova per coprire le proprie responsabilità sulla morte di bambina, di soli cinque giorni.

Medici cambiano una cartella clinica per coprire le proprie responsabilità sulla morte di bambina, di soli cinque giorni. È accaduto a novembre del 2010, all’ospedale civile di Boscotrecase.
"Può essere che domani mattina vengano a sequestrare la cartella, quindi mettiamocela ora a posto che si può fare. Domani mattina non si può fare più’". È uno dei passaggi contenuti in una intercettazione ambientale eseguita da uno dei medici imputato nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla procura di Torre Annunziata sulla morte della bambina di 5 giorni.

Il medico in questione prima di partecipare a un incontro con un altro medico e un’ostetrica si era premunito azionando il registratore del proprio telefonino per registrare la conversazione decisa, secondo l’accusa, per distruggere la cartella clinica della bambina per poi prepararne un’altra che tenesse lontano ogni sospetto sul proprio conto.
"Vedete di apparare questa cartella nel migliore dei modi, ci vengono ad arrestare tutti quanti", dice un medico nel corso dell’intercettazione ambientale eseguita da un altro sanitario, nello studio del primario dell’ospedale di Boscotrecase. Dopodomani il gip deciderà sulla richiesta della Procura di Torre Annunziata di riviare a giudizio i 4 imputati, tre medici e un’ostetrica.
(Fonte foto: Rete Internet) 

Ultime notizie
Notizie correate