CONDIVIDI

Venerdì 25 ottobre alle ore 17:00 presso il Parco Mediterraneo in via Ferrante d’Aragona, l’autrice Giovanna Borrello presenta la sua ultima opera.

Interverranno: Luca Lo Sapio, docente di filosofia e counselor filosofico; Amalia Romano, counselor filosofica; Maria Elena Viscardi, docente di filosofia; Roberta Calbi, Rivista Infiniti Mondi. Coordina Adriana Maestro del Centro Studi Parco Mediterraneo Comunità Locali Sostenibili.

Filosofia in pratica e pratica in filosofia è, come direbbe Karl Jaspers (1883 – 1969), una autobiografia filosofica, poiché raccoglie articoli, saggi e interventi a Convegni, a partire dagli anni ’70 fino ai giorni nostri, che segnano le tappe dello sviluppo della riflessione filosofica di Giovanna Borrello. Ma gli eventi, gli incontri, le esperienze di vita e i rapporti con la politica, qui narrati, non rispecchiano solo l’autrice, ma anche le tensioni di una intera generazione di donne, che ha attraversato gli ultimi decenni del Novecento e i primi anni del nuovo millennio, muovendosi, nel segno della differenza sessuale, tra contemplazione e pratica, tra pensiero e azione. Giovanna Borrello, filosofa della differenza,  già  docente presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dirige il corso in Counseling filosofico dell’associazione Metis da lei fondata, scuola di alta formazione per counselor filosofici, accreditata dalla SICo (Società Italiana di Counseling). Tra i suoi testi più conosciuti in Italia segnaliamo Il pensiero parallelo. Analisi dello stereotipo femminile nella cultura filosofica e utopica (con Clara Fiorillo, Liguori, 1986) e un testo su Simone Weil, Il lavoro e la Grazia (Liguori, 2001). Sono da segnalare, tra i saggi più recenti, Il vuoto del desiderio come accesso al senso(Liguori, 2008) e La filosofia come cura. Jaspers filosofo e medico (Liguori, 2009).