Scoperto tra Somma e Marigliano cimitero delle auto rubate e cannibalizzate

0
2515

MARIGLIANO. Nell’ ultima settimana nella periferia di Marigliano al confine con Somma Vesuviana e’ stato segnalato un cimitero di veicoli rubati e cannibalizzati . La polizia locale si e’ portata sul posto ed ha accertato la presenza nn solo di veicoli rubati ma anche completamente sventrati e la presenza di documenti di circolazione e targhe tutte riconducibili a veicoli oggetto di furto .

Dopo le prime restituzioni di veicoli rubati tuttavia e’ rimasta da consegnare un ultima autovettura il cui telaio riconduceva ad un proprietario residente fuori Napoli .
Ovviamente tutti i veicoli erano privi di targhe ed in questo ultimo caso privo anche del vano motore . Il proprietario del veicolo negava di aver subito il furto e dichiarava di detenere regolarmente il veicolo .

La cosa insospettiva i caschi bianchi che facevano nascere indagini più approfondite . Il telaio del veicolo incriminato era stato alterato e punzonato per renderlo simile a quello del veicolo “pulito” . Inoltre il telaio era stato trasferito in un auto simile a quella originale per modello e marca . Si arrivava così al sequestro penale del veicolo .

Si tratta di una indagine molto articolata, come evidenziato dal comandante Nacar, ancora una volta condotta dagli agenti stagionali del comando che ci sta portando a setacciare i sistemi di videosorveglianza e a comprendere intrecci e legami anche con officine specializzate nel fare cannibalizzare i veicoli.

Le foto dell’operazione