CONDIVIDI

Gli ambientalisti non vogliono che Lettieri patrocini manifestazioni sulla Terra dei Fuochi. Intanto il primo cittadino attacca la stampa che racconta tutto questo.     

La smentita del portavoce del sindaco di Acerra:

In merito a quanto erroneamente riportato in alcuni articoli a firma di Pino Neri su un presunto rifiuto di patrocinio morale da parte della Rete di Cittadinanza Attiva, si precisa che una più precisa verifica dei fatti avrebbe fatto comprendere che: a questo Ente non risulta alcuna richiesta di patrocinio proveniente dall’Associazione Rete di Cittadinanza Attiva o simili, e pertanto che nessun patrocinio morale è stato o può essere decretato (e non deliberato come erroneamente riportato). Al fine di evitare ulteriori strumentalizzazioni sulla vicenda, nate a seguito della divulgazione di errate informazioni, inoltre, si precisa che con nota acquisita al protocollo generale dell’Ente con il n. 47309 del 07/09/2017, l’Associazione “Mentinmovimento” ha fatto richiesta di patrocinio morale all’Ente per la seconda edizione del premio HumanitArs 2017, che si svolgerà domenica 29/10/2017 e che nella stessa nota gli organizzatori fanno riferimento al “Progetto Veritas” sostenuto durante la serata. Con Decreto dirigenziale (e non con Delibera) n. 33 del 26/10/2017 è stato concesso patrocinio morale dell’Ente alla “Seconda Edizione del Premio Humanitars 2017” che “sostiene, donando parte del ricavato il “Progetto Veritas” “, come è possibile leggere nel Decreto dirigenziale stesso. Inoltre, si fa presente che proprio la diffusione di tali erronee informazioni – riportate anche dal quotidiano il Mattino – hanno portato i responsabili del premio in questione (Arturo Favella e Bruno Di Palo) ad inviare una mail al Sindaco nella quale “confermano la richiesta di Patrocinio morale a favore dell’iniziativa benefica che si terrà il 29 ottobre”.

Mario Amelia, portavoce sindaco di Acerra

La risposta di Pino Neri:

Il portavoce del sindaco di Acerra continua a screditare, e non si capisce bene per quali oscuri motivi, il professionale lavoro del sottoscritto. Il portavoce nella sua smentita scrive infatti di  «un presunto rifiuto di patrocinio morale da parte della Rete di Cittadinanza Attiva ». Ma il portavoce è evidentemente poco informato perché la Rete di Cittadinanza Attiva e Comunità ha reso noto il suo rifiuto al patrocinio morale del Comune di Acerra con  tanto di comunicato stampa pubblicato attraverso la sua pagina Facebook. Dunque, altro che «presunto rifiuto». « Il sindaco di Acerra e la sua giunta – l’accusa contenuta nel duro comunicato di Rete di Cittadinanza Attiva – con un’azione a dir poco scorretta e subdola, senza che sia stato loro mai richiesto, hanno dato il patrocinio al progetto Veritas . Se l’intento del sindaco era di farsi bello agli occhi della cittadinanza inconsapevole o di metterci il bastone tra le ruote, sappia che troverà sempre tra chi ben conosce il suo modo di agire scorretto e in malafede, un’opposizione fiera e determinata. Noi sul suo terreno non scenderemo mai: siamo gente troppo per bene ». Inoltre non si capisce nemmeno come mai il portavoce del sindaco abbia ignorato nella sua inspiegabile smentita il fatto che lo stesso ente nel quale lavora ha pubblicato, il 23 ottobre del 2017, nel suo albo pretorio, alla sezione ordinanze e decreti e con atto numero 32, « il patrocinio morale del Comune alla manifestazione progetto Veritas», come è scritto nel titolo dell’atto pubblico. E’ stata infatti questa pubblicazione sull’albo pretorio, la cui foto ho allegato, che ha dato luogo al conseguente comunicato stampa (non presunto di certo) della Rete di Cittadinanza Attiva e Comunità.  “Dulcis in fundo”, Amelia cita Arturo Favella, uno dei responsabili dell’associazione Mentinmovimento e del  premio Umanitars, responsabili  che hanno inviato « una mail al sindaco nella quale confermano la richiesta di Patrocinio morale a favore dell’iniziativa benefica che si terrà il 29 ottobre ». Ma Amelia “dimentica” un’altra cosa importante e cioè che i miei articoli sull’argomento sono stati supportati dal comunicato stampa dello stesso Arturo Favella, datato 24 ottobre, con cui  l’associazione Mentinmovimento rifiuta qualsiasi patrocinio morale sulla manifestazione del 29 ottobre al teatro Italia di Acerra. A questo proposito ho allegato anche la foto del comunicato di  Favella .

Pino Neri, giornalista professionista

 

Questo è lo screenshot dell'albo pretorio del comune risalente al 23 ottobre in cui si dà il patrocinio morale al progetto Veritas
Questo è lo screenshot dell’albo pretorio del comune risalente al 23 ottobre in cui si dà il patrocinio morale al progetto Veritas
Comunicato del 24 ottobre di Arturo Favella, responsabile di Mentinmovimento
Comunicato del 24 ottobre di Arturo Favella, responsabile di Mentinmovimento