Pollena Trocchia, sensibilizzazione alla donazione degli organi, appuntamento giovedì in aula consiliare

0
312
Pollena Trocchia, sensibilizzazione alla donazione degli organi, appuntamento giovedì in aula consiliare
NUMEROSI INTERVENTI E TESTIMONIANZE, SARÀ ANCHE PRESENTATO IL LIBRO “SE IO SONO QUI È PERCHÈ QUALCUNO HA DETTO SÌ”.
Un incontro per sensibilizzare alla donazione degli organi e ribadire il messaggio che grazie a un solo “sì” tante vite possono essere salvate. È questo quanto si prefigge l’iniziativa “Vite donate grazie ad un sì”, in programma giovedì 23 maggio a partire dalle ore 18:00 nell’aula consiliare “Falcone-Borselino” di Pollena Trocchia. Ricco il tavolo degli interventi. Dopo i saluti istituzionali del sindaco di casa, Carlo Esposito, prenderà la parola Carolina Panico, consigliere nazionale ANED, l’Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e trapianto, per l’introduzione al tema e all’incontro in generale. Seguiranno gli interventi del segretario regionale dell’ANED Capania, Luisa Annunziata, del vicesegretario Olimpia Ammendola, e del dottor Paolo Frattolillo, responsabile dell’ambulatorio trapianti dell’ospedale di Nola. Si passerà quindi alla presentazione del libro del presidente dell’AIDO (Associazione italiana per la donazione di organi) Nola-Cimitile, Felice Peluso, dal titolo “Se io sono qui è perché qualcuno ha detto sì”, testo dal quale Francesca Grassi proporrà alcune letture. L’incontro, moderato da Melania Mollo, del gruppo AIDO Nola-Cimitile, sarà arricchito dalla testimonianza di Anna Malasomma, vicesegretario ANED Campania e da un momento musicale a cura dei maestri Claudio Romano, Nunzio Veneruso e Paolo Cocozza. «Abbiamo patrocinato con convinzione questo evento perché riteniamo di estrema importanza affrontare tematiche delicate ma di grande rilevanza sociale come la donazione degli organi dinanzi ad un pubblico quanto più ampio possibile. Siamo sicuri che l’incontro, che mette insieme testimonianze, letture, interventi istituzionali e momenti musicali, saprà essere seguito ed apprezzato da tanti nostri concittadini, che invito in gran numero» ha detto Carlo Esposito, sindaco di Pollena Trocchia. Oltre al patrocinio del comune vesuviano, l’iniziativa gode anche del patrocino dell’Asl Napoli 3 e del Centro Regionale Trapianti.