Nola, aziende no profit e terzo settore: il punto sul mondo dell’associazionismo

0
236

Nola. Grande successo di pubblico l’altro giorno a Nola per l’incontro dal titolo “Terzo settore, oltre le barriere”. Il convegno è stato organizzato per fare il punto sul mondo dell’assistenza ai disabili e più in generale del “no profit”.

 

Quello degli enti privati che agiscono nell’ambito dell’assistenza alle persone diversamente abili, ma anche nel campo della tutela dell’ambiente dell’animazione culturale è un argomento che riguarda una fetta importante della popolazione, e che riscuote sempre maggiore attenzione.

Numerosi gli enti che hanno concesso il patrocinio all’evento: l’Ordine degli Avvocati di Nola, il Movimento Volontariato Italiano, Unicef Campania, il Comune di Nola, il Museo Storico Archeologico, il Forum Terzo Settore Agro Nolano, la UILDM sezione di Cicciano, Editoriale Scientifica, Fenalc, Anmil, Avic, Peter Pan Partenopeo Onlus e Studio Legale Brandi. Nel corso dell’evento è stato anche presentato il volume “Riforma del Terzo Settore. Codice ragionato ed essenziale” di Giuseppe Brandi.

A portare i saluti istituzionali sono stati: Carlo Buonauro (sindaco di Nola), Arcangelo Urraro (vice presidente dell’Ordine degli Avvocati di Nola), Anna Bellobuono (assessore alle politiche sociali del Comune di Nola), Vincenzo Martone (assessore alla cultura del Comune di Nola) Alberto Spelda (presidente nazionale Fenalc APS) Francesco Spera (Forum Terzo Settore Agro Nolano) Carlo Capasso (presidente Mo.V.I. Federazione Provincia Napoli)

Gli interventi invece sono stati tenuti da Giuseppe Brandi, Gennaro Capasso: (coordinatore regionale Disabilità e Fragilità Unicef Campania), Teresa Daniele, avvocato, Giovan Paolo Gaudino (Presidente Confcooperative Federsolidarietà Campania) e Tonia Conte (Referente Associazione Casa della Vita Odv). “La sensibilizzazione su questi temi – ha commentato al termine Teresa Daniele – è fondamentale allo scopo di creare nella popolazione una maggiore attenzione ed una nuova coscienza sociale”. L’incontro si è tenuto nella sede del Museo Storico Archeologico di Nola, in via senatore Cocozza. Numerose in particolare le proposte rivolte agli esponenti dell’amministrazione comunale di Nola, presenti alla riunione: tutti suggerimenti pensati per una migliore interazione tra l’ente locale e le associazioni che operano sul campo.