CONDIVIDI

I Carabinieri arrestano il violento e trovano nella sua casa un piccolo arsenale.

I carabinieri della stazione di Afragola a seguito di tempestiva attività di polizia giudiziaria hanno tratto in arresto Ranieri Antonio, detto “carlucciello ‘o pazzo, di 52 anni, uomo già noto alle forze dell’ordine.

I militari dell’arma hanno accertato che negli ultimi 4 anni si era impossessato con minacce dei soldi (circa 20.000 euro) guadagnato in piazza dal genero, un 29enne venditore ambulante di frutta e che il 6 maggio scorso si era appropriato dell’automobile del giovane pretendendo per la restituzione 3000 euro.

La sera del 3 giugno, inoltre, aveva picchiato il genero con il calcio di una pistola perché “era colpevole” di essere andato a lavorare all’Isola d’Elba senza il suo permesso, e gli aveva causato ferite lacero contuse alla testa e una frattura alla mano sinistra guaribili in 30 giorni.

Dopo aver accertato quanto in premessa i militari dell’arma hanno proceduto ad accurata perquisizione domiciliare nella casa del violento, rinvenendo e sottoponendo a sequestro un vero e proprio arsenale.

Le armi saranno inviate al raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche per verificare il loro eventuale utilizzo in fatti di sangue e/o intimidazione.
L’arrestato è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.