CONDIVIDI

La manifestazione si svolgerà a Piazza Europa e prevede riflessioni, momenti musicali , artistici e folkloristici.

“Ogni persona è un pezzo di mondo!” è la voce di un gruppo di giovani che si eleva da una realtà ormai attiva sul territorio da quasi venticinque anni, il “Centro Vita” messo su dai GMU (giovani per un mondo unito).
Ciò che unisce questi giovani, è la voglia di avvicinare i ragazzi del luogo agli ideali di fratellanza, alla comunione fraterna, condivisione e pace fra i popoli, di concretizzazione di attività per i giovani di Somma Vesuviana.

Dopo i diversi episodi di violenza degli ultimi tempi, come ad esempio quello accaduto a Vincenzo, il ragazzino di Pianura seviziato da un gruppo di bulli in un autolavaggio con un compressore solo perché considerato “grasso”; è nata l’idea di voler affrontare e discutere in merito a quest’ondata di brutalità che caratterizza la società odierna. Lo scopo, insomma, è quello di voler essere tutti uniti per far sentire che c’è una Somma fatta di “giovani combattenti” che sono pronti a donare se stessi e ad accogliere l’altro, ad ascoltare, dialogare e affrontare in modo pacifico, ogni forma di violenza.

Pertanto, l’8 Novembre 2014 alle ore 18:00, verrà fatta una manifestazione in Piazza Europa – emblema di un territorio senza padroni – in cui ci sarà un momento di riflessione sul tema delle violenze e delle discriminazioni, dove parteciperanno anche diverse associazioni presenti sul territorio. Ai vari interventi, seguiranno poi momenti musicali, artistici e folkloristici.