CONDIVIDI

Lunedì scorso il sindaco ha incontrato i residenti di via Romani, per un confronto sulla ubicazione della prevista isola ecologica. Le riflessioni di un cittadino

Il 16 luglio alle ore 19 il Sindaco di Sant’Anastasia, dott. Esposito Carmine, coadiuvato dall’assessore arch. Graziani Giancarlo, ha incontrato una delegazione di cittadini, abitanti in Via Romani, per un confronto e chiarimenti sulla ubicazione della prevista Isola ecologica.
Il consesso, pacato e civile, ha avuto, come tema centrale, le doglianze del nascente Comitato riguardanti il “dove” insediare la struttura (trattasi pur sempre di un impianto industriale e non certo di una “felice isoletta marina”), ma non mancano perplessità circa le procedure ed i criteri seguiti nell’individuazione della nuova area.

Infatti, in precedenza, ne era stata indicata un’altra anzi, pare, che il sito fosse già stato deliberato ed oggetto di finanziamento. Cosa è accaduto nel frattempo? Non minore preoccupazione desta la vicinanza (anzi, la contiguità) di una scuola e l’incrociarsi delle diverse direttrici di traffico: pedonale (ragazzi e genitori che frequentano la scuola) e, ortogonalmente, veicolare (auto di privarti cittadini che si recano all’Isola e camion che movimentano gli scarrabili).
Scambio di punti di vista, di note legali e tecniche, non hanno fatto convergere gli intenti, ma rimarcato le differenti opinioni dei cittadini, che sono intenzionati a far valere le proprie ragioni, e dell’Amministrazione, che intende iniziare quanto prima i lavori della importante opera.

Pasquale Industria