CONDIVIDI

Presso la struttura sanitaria di Ottaviano un ciclo di incontri dedicato alla prevenzione. Fondata nel 1947, la casa di cura è, con 137 posti letto, un punto di riferimento per tutto il territorio.

Si chiama “Elisir di lunga vita” il ciclo di incontri sulla prevenzione organizzato dalla casa di cura “Trusso” di Ottaviano. L’iniziativa è gratuita e consiste in una serie di appuntamenti dedicati alla cura di sé (siamo già al terzo ciclo). Oggi dalle 9 alle 13 il dottor Francesco Trusso riceverà gli utenti che vogliono approfondire la tematica della varici degli arti inferiori. Gli altri incontri si sviluppano per tutto il mese di gennaio: sono quattro dal 18 al 31. Il calendario si può trovare su www.clinicatrusso.it oppure si può mandare una email a [email protected] o, infine, telefonare al numero 0813387111. Fondatore della casa di cura di Ottaviano (nel 1947) fu il dottor Francesco Aurelio Trusso.

La prima struttura realizzata ad Ottaviano aveva soltanto otto posti letto ma forniva già prestazioni di pronto soccorso. Nel 1960 ci fu il primo restyling della clinica, che dal 1982 è guidata da Francesco, figlio di Aurelio e attualmente amministratore unico. Il giovane dottore riesce in pochi anni a raggiungere risultati eccellenti aumentando il numero dei ricoveri e ampliando le prestazioni, ma è nel 1994 che Francesco Trusso realizza l’idea imprenditoriale che aveva in mente da anni: 137 posti letto, un pronto soccorso di prima assistenza, una variegata area di servizi diagnostico-clinici altamente qualificati, ambulatori intra-ospedalieri destinati sia degenti che ai non degenti e un avanzatissimo servizio di diagnosi per immagini e di analisi chimico cliniche. Oggi la nuova casa di Casa di Cura Polispecialistica Trusso è una struttura sanitaria di prestigio, punto di riferimento nella zona vesuviana con riscontri in tutta la Campania.