Un concerto per Anatolij, davanti alla casa dei suoi assassini.

0
1986

Tutti i particolari della manifestazione del 24 ottobre a Castello di Cisterna. Intanto Milena Gabanelli mette all’asta i suoi premi per la famiglia dell’immigrato ucciso.

 

Uno spettacolo con attori e cantanti nei luoghi in cui vivono gli assassini di Anatolij Korol ed in cui il muratore ucraino perse la vita. Spettacoli ma non solo. C’è stata anche un’asta di beneficenza per la famiglia dell’immigrato eroe, ucciso nel tentativo di sventare una rapina, la sera del 29 agosto. Il concerto di beneficenza, una sfida nei santuari della criminalità locale, si terrà sabato 24 ottobre, nello stadio comunale di Castello di Cisterna. E’ il frutto di uno sforzo congiunto di un gruppo di persone del territorio. L’asta, anch’essa ovviamente immaginata per aiutare la famiglia di Anatolij, si è invece già tenuta lunedi scorso, a Milano, dove sul palco del teatro “dal Verme” la nota giornalista della trasmissione d’inchiesta di Rai 3, Report, Milena Gabanelli, ha messo in vendita tutti i premi ricevuti dal suo programma.” Nadia va aiutata anche perché credo sia difficile che possa accettare di andare a lavorare proprio nel luogo in cui è stato ucciso suo marito “. Domenica sera la Gabanelli è intervenuta così nella vicenda di Anatolij, annunciando in diretta tv l’evento organizzato appena per il giorno dopo nel teatro dal Verme. Il ricavato dell’asta è andato a Nadia, la vedova del muratore ucraino. Nadia Korol lunedi sera è giunta di persona nel teatro dal Verme. In mattinata aveva preso da sola il treno che da Napoli l’ha portata a Milano. Accanto a Milena Gabanelli, la moglie dell’immigrato eroe si è per l’ennesima volta commossa, come quando il 2 ottobre ha ricevuto dalle mani del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la medaglia d’oro al valor civile in memoria di Anatolij. ” Difficile per lei andare a lavorare nel luogo in cui suo marito ha trovato la morte “, ha affermato la giornalista. Nel frattempo il territorio si mobilita per la famiglia Korol. Il 24 Ottobre manifestazione di beneficenza nello stadio di Castello di Cisterna. Manifestazione a cui hanno aderito, tra gli altri, Eugenio Bennato, Pietra Montecorvino, Patrizio Oliva, Alan De Luca. ” In tantissimi – l’appello del cantante pomiglianese e direttore artistico dell’evento Felice Romano – urleremo che noi, brava gente, siamo più di loro, assassini e cammorristi dediti al pizzo o alle rapine “. Romano ha specificato che gli artisti che hanno aderito all’iniziativa non percepiranno danaro. La corrente per il palco ed il services sono stati messi a disposizione dai comuni di Castello di Cisterna e di Pomigliano. La Siae sarà pagata dai Lions. Promotrice dell’evento l’Aicast, l’associazione dei piccoli commercianti di Pomigliano. Presente anche l’associazione antiracket di Pomigliano, con il presidente Salvatore Cantone. Coinvolti i cinque istituti superiori di Pomigliano. La manifestazione inizierà alle 10 del mattino e terminerà nel primo pomeriggio. Il gruppo di lavoro per l’organizzazione dell’iniziativa è formato da Ciro Esposito, presidente dell’Aicast, Giosafatte Nocerino, vicesindaco di Castello di Cisterna, Franca Trotta e Mattia De Cicco, assessori di Pomigliano, e dall’avvocato Giuseppe Gragnaniello.