fbpx
giovedì, Ottobre 28, 2021

Somma Vesuviana, Il GAL “Vesuvio Verde” è costituito

I sindaci di sette comuni, il presidente dell’Ente Parco del Vesuvio ed i rappresentanti legali di diverse associazioni hanno firmato l’atto di costituzione del consorzio. L’assessore all’Agricoltura di Somma Vesuviana Simona Cerbone: ”Il gruppo di azione locale da oggi è realtà”.

Il GAL “Vesuvio Verde” è stato costituito. Ieri mattina il presidente dell’Ente Parco del Vesuvio e i sindaci di Somma Vesuviana, Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Sant’Anastasia, Pollena Trocchia e Massa di Somma si sono riuniti nello studio del notaio Luca Di Lorenzo, a San Gennaro Vesuviano, insieme ai rappresentanti legali di diverse associazioni, dando vita al gruppo di azione locale, il consorzio senza scopo di lucro che avrà durata fino al 2030, scadenza valutata opportuna per il raggiungimento degli obiettivi di un buon Piano di Sviluppo Locale.

“È l’inizio di un percorso ambizioso che porterà Somma Vesuviana e tutti i comuni aderenti, le imprese e le associazioni operanti nell’area di intervento del PSL a cogliere concrete opportunità di sviluppo e a progettare serie iniziative per il rilancio sociale, culturale ed economico del nostro territorio, nella splendida cornice del Parco del Vesuvio”, afferma l’assessore all’Agricoltura di Somma Vesuviana Simona Cerbone, che qualche giorno fa ha relazionato sul GAL in consiglio comunale. Al suo intervento è seguito quello del consigliere di Progetto Somma, Lello D’Avino, operoso dall’inizio per la costituzione del consorzio. “Vesuvio Verde oggi è una realtà, non più solo una speranza di cambiamento – conferma l’assessore Cerbone – Il primo passo è stato fatto, ancora una volta l’amministrazione Piccolo si dimostra attenta alle esigenze del territorio”.

Incontri, riunioni, tavoli tecnici, sedute di consiglio comunale hanno preceduto il momento della costituzione del consorzio, vantaggioso per le aziende agricole, agrituristiche e artigianali locali: tra le finalità del gruppo di azione locale, infatti, la promozione di ricerche e studi finalizzati al progresso delle tecniche colturali, di trasformazione, conservazione e commercializzazione dei prodotti agroalimentari anche attraverso la vendita diretta, nonché la possibilità di realizzare impianti sperimentali, svolgere attività di formazione direttamente e attraverso altre strutture, attivare azioni di informazione, orientamento e supporto nei confronti degli enti locali e territoriali soci in tema di sviluppo locale, efficienza amministrativa, fondi comunitari, nazionali e regionali.

Il GAL “Vesuvio Verde” avrà sede ad Ottaviano, presso il Palazzo del Principe, la struttura medicea che ospita l’Ente Parco del Vesuvio, soggetto capofila del consorzio. Il funzionamento tecnico ed amministrativo del gruppo di azione locale verrà disciplinato da un apposito regolamento da intendersi parte integrante e sostanziale dello statuto, predisposto dal consiglio direttivo ed approvato dal consorzio. Probabilmente sarà previsto anche un nucleo tecnico di valutazione allo scopo di selezionare tutte le proposte progettuali per la realizzazione dei programmi del gruppo di azione locale. Per l’attuazione del PSL, il regolamento interno dovrà essere coerente con quanto stabilito dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Campania 2014/2020 e definire gli aspetti minimi indicati dalla misura 19 (decreto regionale dirigenziale n. 19 del 20 maggio 2016, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 32 del 23/05/2016) nonché dai successivi atti e provvedimenti attuativi, integrativi e modificativi.

“È doveroso ringraziare tutti coloro che hanno creduto nel GAL Vesuvio Verde: i sindaci, le amministrazioni comunali  e gli assesori,  il presidente del Parco, le associazioni e il gruppo di lavoro. Insieme raggiungeremo ottimi risultati”, conclude l’assessore Cerbone

Ultime notizie
Notizie correate