fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Somma Vesuviana, Don Luigi Cutolo lascia la comunità inter parrocchiale San Michele e San Giorgio

Lascia la comunità sommese e si trasferisce a Terzigno, Don Luigi Cutolo. Sarà il vice parroco di Don Antonio Fasulo, parroco della Chiesa della SS. Immacolata Concezione.

 

 

La comunità inter parrocchiale San Michele e San Giorgio saluterà il vice parroco Don Luigi Cutolo, giovedì 6 gennaio, con una Messa solenne alle ore 18:30 nella monumentale Chiesa di San Domenico. Don Luigi sarà trasferito, su mandato del Vescovo di Nola, nella parrocchiale chiesa dell’ Immacolata Concezione di Terzigno, retta dal parroco Don Antonio Fasulo, dove continuerà la sua missione di viceparroco. Originario di Ottaviano, don Luigi era arrivato cinque anni fa nella parrocchia di San Giorgio Martire come seminarista.  Qui, ha vissuto la sua prima esperienza pastorale, spendendosi con fede ed entusiasmo. Una persona umile, una vera guida spirituale per giovani, grandi e anziani. Lui e Don Nicola De Sena hanno costituito una coppia formidabile attraverso le numerose iniziative messe in campo.

L’ impegno pastorale di Don Nicola, quindi, sarà totale. Il nuovo calendario delle celebrazioni, in vigore da venerdì 7 gennaio, prevedrà due Messe giornaliere (feriali) che si svolgeranno, una, alle 9:00 di mattina a San Giorgio e, l’altra, alle 18:30 a San Domenico;  le Messe festive, invece, saranno celebrate alle ore 8 e alle ore 10:00 a San Giorgio e alle ore 11:30 e 18:30 a San Domenico. La Curia vescovile – afferma Don Nicola De Sena – purtroppo non ha disponibilità di sacerdoti; in realtà, però, la Chiesa italiana ha già iniziato nelle grandi città il progetto delle Unità pastorali, che sono già ben visibili in alcuni paesi della nostra Diocesi come Brusciano, Lauro, Marzano di Nola, Quindici, Mugnano del Cardinale, Baiano e così via.  Un progetto – conclude Don Nicola – che non solo valorizzerà ancor di più le due antiche parrocchie, peraltro già presenti sul territorio nel XIV secolo, ma permetterà alle due comunità di imparare a camminare con le loro gambe, in modo unitario, con ritmi coordinati di vita e di iniziative.

Alessandro Masulli
GIORNALISTA PUBBLICISTA
Ultime notizie
Notizie correate