Home Memoria e Presenza San Paolo Belsito, il 15 settembre un libro in onore di Maria...

San Paolo Belsito, il 15 settembre un libro in onore di Maria SS. Addolorata

186
0
CONDIVIDI

Una ricerca storica doviziosa di Nicola Castaldo ci svela in maniera considerevole le norme cultuali che regolano la vita socio-religiosa del suo paese e delle numerose comunità della Diocesi di Nola.

 

Sabato15 settembre la Chiesa commemora la figura della Beata Vergine Maria Addolorata; il momento ricorda i sette dolori patiti in vita da Maria. La venerazione del popolo verso la Madre di Gesù non poteva escludere l’aspetto di sofferenza e di dolore provati dalla Vergine durante la passione e morte del Figlio e lungo tutta la sua vita. Inoltre, nella sofferenza della Mater Dolorosa, i fedeli riscontrano un valido motivo per accettare i propri momenti, condizioni di prova e di dolore. La comunità parrocchiale di San Paolo Eremita e SS. Epifania nel Comune di San Paolo Belsito, in collaborazione con il comitato festa Maria SS. Addolorata, si prepara a vivere i solenni festeggiamenti. Nell’occasione sarà distribuito un opuscolo riguardante la ritualità e la religiosità nel territorio dal titolo San Paolo Belsito e la devozione a Maria Addolorata, frutto di un intenso lavoro di ricerca dello storico locale Nicola Castaldo. La pubblicazione è stata resa possibile grazie alla disponibilità economica del comitato festa e l’iniziativa – come riferisce il parroco Don Fernando Russo –  ha come scopo di animare il laboratorio di fede della comunità di Belsito. Opera meritoria quella dell’autore Castaldo di diffondere uno studio approfondito e puntuale sulla Vergine Addolorata. Un excursus storico sul culto della Dolorosa dalle sue origini nel XI secolo per poi approfondire la devozione a San Paolo Belsito e nelle svariate realtà territoriali immerse nella vasta Diocesi di Nola. Un saggio rigoroso nella fattura, multiforme nell’analisi storica ed esemplare per la chiarezza espositiva. Tra i diversi argomenti affrontati, oltre l’iter storico della memoria liturgica, vi sono momenti di pietà popolare legati alla settimana santa, approfondimenti sulle chiese e santuari intitolati all’Addolorata, testimonianze artistiche, cenni su confraternite e associazioni che si dedicano al suo culto.