Home Territorio Reggia di Caserta, dal 2019 wifi gratis per i visitatori

Reggia di Caserta, dal 2019 wifi gratis per i visitatori

19
0
CONDIVIDI

I milioni di turisti che ogni anno visitano la Reggia di Caserta, dalla primavera del 2019, potranno usufruire gratuitamente del servizio wifi. La rete internet coprirà gli Appartamenti Storici al primo piano, il cannocchiale e i cortili del Palazzo Reale. Tale servizio rientra nel progetto di “Reggia in digitale: una piattaforma aperta al mondo”, finanziati da Mibact e da fondi comunitari.

La gara si è conclusa con l’aggiudicazione provvisoria all’operatore economico “Costituendo R.T.I. TIM-CIAL” che, dopo il controllo della documentazione e la definizione del contratto, dovrà eseguire e completare la fornitura e posa in opera degli impianti per la realizzazione di una rete wifi per gli appartamenti storici (1° piano), per il cannocchiale ed i cortili (livello ground) e per la razionalizzazione dell’attuale rete informatica hardware al fine di potenziare le performance della struttura esistente, entro 30 giorni dall’inizio del contratto, per un investimento di circa 270.000 euro. La Reggia di Caserta ha partecipato al Programma Operativo della Commissione Europea “Cultura e Sviluppo” 2014-2020, la gara ha per oggetto la realizzazione di un’unica piattaforma digitale da costruire attraverso l’implementazione di un “Welcome Center Digitale” per i visitatori, la creazione della banca dati centrale e dei relativi software, la predisposizione all’implementazione e allo sviluppo di nuove applicazioni multimediali.

L’ultima fase del progetto prevede la realizzazione di applicazioni museali per la realizzazione di prodotti appositamente studiati per la Reggia. Tra le proposte in fase di perfezionamento sono previste “la biblioteca virtuale” (fornitura hardware, software e servizi informatici per l’acquisizione delle opere bibliografiche affinché siano disponibili in loco e sul web), la visita agli appartamenti (il progetto mira a creare una narrazione immersiva, attraverso la realtà aumentata, per un’esperienza di visita unica ed interattiva).

La conclusione dell’intero progetto è fissata per la fine del 2019.