Home Prima pagina Negozi Auchan Italia ceduti a Conad: un network inglese chiama i sindacati....

Negozi Auchan Italia ceduti a Conad: un network inglese chiama i sindacati. Riunione a Roma il 27 agosto

13515
0
CONDIVIDI

Dopo aver acquistato dai francesi, Conad è ormai dal 31 luglio proprietaria di 54 ipermercati italiani, rimasti non si sa ancora per quanto tempo a marchio Auchan, e di centinaia di supermercati Simply e Sma sparsi sullo stivale. Ma finora, circa il futuro gestionale, produttivo e occupazionale degli impianti nazionali acquisiti, la cooperativa a carattere marcatamente finanziario di via Michelino 59, a Bologna, non ha detto praticamente nulla a sindacati e lavoratori, nemmeno quando è stata convocata dal governo (ma sarebbe meglio dire dall’ ex governo) al MISE, a luglio.

Le perplessità però sono tante. Le incognite pure. Preoccupazioni che si stanno trascinando da mesi. In sostanza le maestranze vogliono sapere che fine faranno. Soprattutto quelle che lavorano negli impianti considerati più a rischio. Occupazione ma non solo. Le organizzazioni di categoria chiedono garanzie sul rispetto del contratto e della contrattazione nazionale collettiva. “Dulcis” in fundo resta poi in piedi l’interrogativo sulla reale intenzione di Conad di gestire gli ipermercati, strutture le cui grandi dimensioni non sono mai state nelle corde della coop finanziaria, che preferisce da sempre gestire supermercati medi e piccoli, spesso affidati in franchising. Intanto per fornire spiegazioni, che tutti sperano chiare e ben comprensibili, Conad si affida alla londinese PricewaterhouseCoopers, una delle quattro più grandi e importanti società di consulenza aziendale del mondo. Gli avvocati e i commercialisti della multinazionale britannica hanno quindi chiamato i sindacati a mezzo fax. L’appuntamento è stato fissato per martedì 27 agosto a Roma. Ma non è stata ancora annunciata la sede dell’incontro.A ogni modo i rappresentanti della PwC hanno scritto di agire in nome e per conto della BDC Italia spa, l’azienda creata da Conad per l’operazione di acquisizione completata il 31 luglio ma, si presume, anche per la gestione di non si sa ancora che cosa di preciso. Gli stessi avvocati e commercialisti scrivono inoltre di agire anche per conto di “Auchan-Conad”. E qui pure non si capisce bene che voglia significare il binomio tirato in ballo visto che Auchan a tutti gli effetti è andata via dall’Italia alla fine del mese scorso. Misteri che solo tra due settimane potranno essere chiariti. Almeno è questa la speranza di decine di migliaia di lavoratori.