CONDIVIDI

Si chiamano Salmi Jamli, 43enne e Faysal Righi, 49enne. Sono entrambi algerini, senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine. Mentre si trovavano  a bordo di un autobus hanno sfilato lo smartphone dalla tasca di una 57enne di Napoli, poi sono scappati dirigendosi verso il corso Garibaldi.
Sono stati però notati dai carabinieri del nucleo radiomobile del reparto operativo di Napoli, di pattuglia in zona, che li hanno rincorsi e bloccati. I due sono stati tratti in arresto per furto aggravato in concorso nonché resistenza e lesioni al pubblico ufficiale. Jamli risponderà anche di evasione poiché, da accertamenti, è emerso che era sottoposto ai domiciliari, a Napoli, per un precedente furto aggravato.
Gli arrestati sono in attesa del giudizio direttissimo. La refurtiva è stata restituita alla vittima.