CONDIVIDI

Si svolgerà domattina, alle 9 e 30, nella chiesa del Rosario, a Pomigliano, il funerale di Felice Oratino, l’anziano novantenne che sabato mattina, mentre attraversava la strada, a pochi passi da casa sua, è stato investito e ucciso da un automobilista cinquantenne residente nella vicina Castello di Cisterna. Il magistrato che sta conducendo l’indagine oggi ha dichiarato conclusa l’autopsia sul corpo del povero Felice per cui ha dato il via libera al funerale, che si terrà proprio a poca distanza dal luogo in cui si è consumata la tragedia, cioè subito dopo l’incrocio tra viale Terracciano e viale Alfa, nel lato che dà verso via Caiazzo. Una tragedia forse annunciata visto che s’indaga su due ipotesi. La prima è relativa alla velocità a cui stava procedendo la vettura dell’investitore. Se si stabilirà che l’automobilista stava guidando a un velocità uguale o superiore ai 70 chilometri orari sarà possibile incriminarlo con l’accusa di omicidio stradale. L’altra ipotesi d’indagine, quella forse più difficile da appurare ma ugualmente inquietante, è che il guidatore prima di investire Felice Oratino stesse maneggiando il suo telefono cellulare. Il conducente della vettura era forse distratto ? L’interrogativo rimane ma provare questa circostanza spetterà alle autorità inquirenti. Per il momento infatti c’è solo una pista concreta seguita, quella dell’omicidio colposo.