Caro bollette: a Pomigliano stop luminarie e soldi alle famiglie. Il Natale è Winter Fest

0
2797
Il sindaco di Pomigliano, Gianluca Del Mastro, alla presentazione delle iniziative dell'amministrazione per questo Natale
Il sindaco di Pomigliano, Gianluca Del Mastro, alla presentazione delle iniziative dell'amministrazione per questo Natale

Il Comune conta di rendere economicamente e socialmente dinamiche queste festività risparmiando sugli addobbi luminosi stradali e mettendo in campo un calendario di cinquanta eventi. Con i tagli aiuti ai nuclei familiari in difficoltà         

 

Quest’anno niente luminarie di Natale a Pomigliano. I soldi che erano stati previsti per gli addobbi stradali luminosi saranno devoluti per aiutare le famiglie in difficoltà a fronteggiare il caro bollette. Lo ha deciso il Comune. Il sindaco, Gianluca Del Mastro, venerdi sera, durante la conferenza stampa di presentazione del Pomigliano Winter Festival, ha spiegato questa scelta che rappresenta un vero e proprio guanto di sfida alla crisi acuita dalla guerra in Ucraina e dalla speculazione. “Il caro energia ha fatto lievitare di sei volte il costo della corrente per le casse comunali ed ha creato grandi problemi alla comunità – ha dichiarato il primo cittadino – devolveremo il danaro che ogni anno viene stanziato per le luminarie in forma di contributo alle famiglie con reddito particolarmente basso”. “Grazie a questa scelta prevediamo di aiutare tra i 1000 e i 1500 nuclei familiari – ha poi specificato il sindaco a margine della conferenza – stiamo predisponendo le misure per poter usufruire degli incentivi”.

A ogni modo qualche addobbo natalizio non mancherà, stando a quanto ha assicurato lo stesso Del Mastro. Per esempio giovedi 8 dicembre sarà acceso il grande albero di Natale a piazza Primavera. Successivamente, il 10 dicembre, un altro albero sarà illuminato nel parco pubblico Giovanni Paolo II. Per animare la città durante le ormai più che imminenti festività il Comune punta infatti sul Pomigliano Winter Festival, un programma di ben 50 eventi culturali, musicali, artistici e sociali che è iniziato ieri sera con un concerto di musica classica, nel Palazzo dell’Orologio, e che terminerà il 7 gennaio con un concerto di James Senese, a via Terracciano. Il Pomigliano Winter, è stato sottolineato durante la presentazione, “è stato reso possibile anche grazie a fondi della Città Metropolitana e della Regione”.

Tra i tanti eventi del festival ci sono quelli puntati al coinvolgimento delle periferie e che sono relativi al Natale in Masseria, serie di spettacoli teatrali e musicali nei cortili delle antiche masserie di Pomigliano: Masseria Ciccarelli-Fornaro, Masseria Castello, Masseria Chiavettieri, Masseria Mattiello. Uno degli appuntamenti di sicuro interesse sarà inoltre quello fissato per domenica 11 dicembre, quando si potrà ammirare un grande presepe napoletano del ‘700 in fase d’installazione nei locali del palazzo dell’Orologio. Spazio anche al cinema con il Pomigliano Cinema Social Club nel palazzo della Distilleria. Sarà possibile vedere vari film e subito dopo dialogare faccia a faccia con i registi. Nel corso della rassegna il 21 dicembre sarà proiettata la pellicola Viva Viviani, di Mario e Stefano Martone. Al termine della visione Mario Martone sarà a disposizione del pubblico presente.