fbpx
lunedì, Ottobre 18, 2021

Marigliano in jazz

Parte stasera la sesta edizione del festival con Dida Pelled. Ingresso gratuito.

Al via giovedì 28 giugno 2012 in piazza Annunziata la VI^ edizione del “Marigliano in Jazz Festival” con la performance live di quella che per molti è la nuova Norah Jones: Dida Pelled. La sua voce calda e carezzevole, la sua conoscenza approfondita della chitarra e della grande tradizione mainstream jazz, la pone come una delle stelle nascenti del jazz mondiale. Ha soli 23 anni, questa giovane ragazza israeliana, che suona la chitarra e canta.

Nota già negli Stati uniti, dove si esibisce regolarmente in famosi club, le è stata offerta una borsa di studio dalla New School University a New York dove ancora studia. Partita da Tel Aviv dopo aver servito l’esercito del suo paese per due anni, ha già suonato con alcuni dei più prestigiosi musicisti americani e non come: Roy Hargrove, Gregory Hutchinson, Jordi Rossy, Joe Cohn, The Thelma Yellin Big Band, Amos Hoffman, Shay Zelman, Ofer Ganor, The Diva Jazz Orchestra, Gilad Hekselman, Neal Minor, Jason Brown, Efraim Shamir, Shlomi Shaban.

Ha inciso lo scorso anno il suo primo disco da solista per la Red Records di Milano, grazie alla sua scoperta da parte del trombettista italiano, noto in Usa , Fabio Morgera, che le ha prodotto la seduta di incisione. Dida Pelled sarà accompagnata da Emiliano Pintori all’organo e da Giuseppe La Pusata alla batteria. Grazie al “Marigliano in Jazz Festival”, patrocinato dall’amministrazione comunale e fortemente voluto ed organizzato dall’Associazione culturale Skidoo che dal 2006 opera culturalmente sul territorio, la città di Marigliano per il sesto anno consecutivo, diventa cittadella del jazz.

Il festival prosegue venerdì 29 giugno con Craih Hartley: diplomatosi alla Manhattan School of Music, il pianista Craig ha studiato con grandi del jazz come Jackie Mclean, Joe Chambers, Gary Dial, Andy Laverne. Musicista dalla estrema versatilità, Hartley spazia del jazz più canonico fino all’avanguardia più spinta, come testimonia la sua collaborazione con Anthony Braxton e Mario Pavone. Hartley presenterà il suo primo cd da solista inciso in trio per la Skidoo Records, l’etichetta legata a Marigliano in jazz, “Books on tape, vol.1”.

Sabato 30 giugno gran finale con una vera leggenda: sul palco di piazza Annunziata infatti salirà Mark Sherma. Vibrafonista, batterista e pianista, Sherman ha vinto per due anni il referendum della rivista Down Beat come miglior specialista del suo strumento. Docente presso la Juillard School of Music, ambasciatore culturale del jazz per conto del Dipartimento di Stato Usa, in possesso di una tecnica straordinaria e di un senso dello swing superiore alla media, negli anni ha suonato con artisti come Liza Minelli, Charles Aznavour, Joe Lovano, Michael Brecker.
(Fonte foto: Ufficio stampa del festival) 

Ultime notizie
Notizie correate