fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Marigliano. Maggioranza assente, l’opposizione si organizza in vista delle amministrative

Agli sgoccioli l’esperienza politica dell’amministrazione Sodano. Il PD annuncia l’accorpamento dell’intero coordinamento cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà.

Dopo tre sedute di consiglio comunale saltate per mancanza di numero legale, l’opposizione riorganizza le proprie forze in vista della tornata amministrativa del 2014. I punti di forza della prossima campagna elettorale, così come annunciato dal neo segretario del PD Gaetano Bocchino nel corso di una conferenza stampa, saranno proprio le insolvenze dell’attuale amministrazione Sodano, dal Puc al Pip, dalle politiche sociali alle opere pubbliche.
Nell’elencare i danni che l’attuale amministrazione ha arrecato al paese, il neo segretario chiede agli esponenti della maggioranza di chiarire la loro posizione in merito all’operato degli ultimi anni.
“Si pronunci anche l’on. Paolo Russo – dichiara – e ci dica se questo è esempio di buon governo”.

Tra le vane promesse, il Puc: attualmente, è ancora in fase di svolgimento il ricorso al Tar da parte del Comune per il rigetto dello strumento urbanistico da parte della Provincia. “ Inutile rimarcare il fallimento dell’amministrazione sul Piano Urbanistico”, dichiara il consigliere Vincenzo Esposito. “Voglio solo ricordare che l’assessore al ramo promise che sarebbe stato operativo in pochi mesi. Sono passati quattro anni”. Mai concluso, inoltre, il piano per gli insediamenti delle aree industriali (Pip) mentre gli imprenditori hanno scarso interesse per i suoli disponibili, soprattutto a causa dell’elevato costo ( circa 90 euro al metro quadro).

A questo si aggiunge la cattiva gestione delle opere pubbliche, tra le quali il palazzetto dello sport, rimasto chiuso per troppo tempo e il campo sportivo, proprio pochi giorni fa oggetto di un’interrogazione consiliare per la mancata messa in funzione. È il consigliere Sebastiano Sorrentino, invece, a ritenere la giunta Sodano basata sul conflitto di interesse dei membri che la compongono, così come già affermato dal presidente del Consiglio Comunale Michele Cerciello.
“A noi tocca la responsabilità di creare una valida alternativa all’attuale stato di cose – dichiara Bocchino – e il lavoro svolto negli ultimi anni ci ha messo anche nelle condizioni di avere la credibilità di candidarci a questo ruolo. Per adesso non abbiamo il numero né la forza per creare una valida opposizione, aspiriamo a convincere altre forze e altre persone che vogliono ridare speranza al paese”.

Una campagna elettorale che si baserà principalmente su tre punti prioritari: riqualificazione dell’area industriale, rivoluzione delle politiche sociali e sviluppo urbanistico della città.
Primo segno del cambiamento, il dissolvimento del gruppo di Sinistra Ecologia e Libertà e la conseguente adesione al Partito Democratico. Ad annunciarlo ufficialmente nel corso del civico consesso previsto per martedì 30 Luglio, sarà il consigliere Aniello La Gala: “ Abbiamo riscontrato la necessità di andare incontro a una nuova avventura politica – dichiara – perché in precedenza non siamo mai stati messi nella condizione di esplicare al meglio le nostre funzioni. Il partito democratico è la sede più idonea dove poter continuare il nostro percorso. Sottolineo l’entusiasmo col quale l’intero coordinamento cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà ha aderito al PD, non è una scelta che ho effettuato in solitario.

Col PD riteniamo di poter dare luogo a nuove prospettive per il paese. Attualmente manca una visione di sviluppo per la città. L’amministrazione non si è caratterizzata per questo o quello errore, perché non ha fatto praticamente nulla. La nostra aspettativa è quella di rifondare il rapporto tra le persone e la politica”.

Ultime notizie
Notizie correate