fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Blitz dei carabinieri nel Vesuviano, tre arresti per spaccio e maltrattamenti in famiglia

Giro di vite dei militari dell’Arma nel Vesuviano. A Somma Vesuviana e a Torre del Greco due persone sono state arrestate per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Un arresto anche per maltrattamenti in famiglia.

Controlli a tappeto dei militari dell’Arma nel Vesuviano. In particolare a Somma, una persona è stata arrestata per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Si tratta di Tonino Lernio, 35 anni, domiciliato in via firenze, ritenuto affiliato clan camorristico “Sarno”, operante a Napoli e provincia.
Durante controlli i militari dell’arma hanno perquisito l’abitazione dell’uomo, trovandolo in possesso di 3,2 grammi di cocaina, divisa in 14 dosi.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

Un arresto per spaccio anche a Torre del Greco, dove i carabinieri della locale stazione hanno fermato Castaldo vincenzo, 35enne del posto. I militari hanno perquisito l’uomo mentre si trovava a piedi nei pressi della sua abitazione, trovandolo in possesso di 3,7 grammi di hashish. Con successiva perquisizione domiciliare, in un’intercapedine del lavello della cucina, è stato trovato un panetto di hashish, del peso di 100,60 grammi e di 200 euro in denaro contante, ritenuti provento d’illecita attività.
L’arrestato è in attesa di rito direttissimo.

Sempre a Torre del Greco, un uomo è stato arrestato per maltrattamenti familiari.
Il fermato è stato sorpreso nella sua abitazione immediatamente dopo che, in evidente stato di ubriachezza, al culmine di una lite per futili motivi, aveva picchiato a calci e pugni la convivente, una 46enne del luogo. Alla vista dei militari, li ha aggrediti, venendo comunque bloccato e arrestato. I tre carabinieri intervenuti e la vittima, sono stati medicati dai sanitari dell’ospedale Maresca per lesioni guaribili per tutti in 5 giorni. Nel corso di successive verifiche, i carabinieri hanno accertato che il 40enne non era nuovo ad analoghi episodi di violenza nei confronti della donna.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

Ultime notizie
Notizie correate