CONDIVIDI

Molti sperano in qualche “dieta miracolosa” tra Natale e Capodanno per eliminare quel “chiletto” in più manifestatosi in seguito alla combinazione fine lavoro + cenone della Vigilia + pranzo di Natale + giorno di Santo Stefano, dove si dice sempre: oggi non mangio nulla, solo brodo e poi, puntualmente, si trascorre la giornata tra aperitivi e avanzi di panettone e dolciumi vari!

Ma attenti a non commettere ulteriori danni con digiuni forzati e diete fai da te (trovate sul web)!!

Lo stato nutrizionale di un soggetto non può e non deve seguire il suono di una fisarmonica! L’effetto yoyo, caratterizzato dal passaggio repentino da un abuso calorico a un’improvvisa restrizione produce talvolta effetti disastrosi per il nostro metabolismo.

Arrivano da ogni parte del  web consigli e suggerimenti per non ingrassare ulteriormente nei quattro giorni che intercorrono fra la triade natalizia e Capodanno: cosa fare quindi?

Ecco alcune regole:

  1. Riprendere tranquillamente la vostra dieta se ne stavate seguendo una;
  2. Fare sempre colazione e mangiare lentamente,
  3. Osservare una dieta varia ed equilibrata, limitare dolci (spostare preferibilmente il panettone a colazione o a merenda e non dopo i pasti), mangiare moltissima verdura;
  4. Bere molte tisane non zuccherate;
  5. Ridurre gli alcolici e in generale tutti i grassi in modo da arrivare moderati all’ultimo dell’anno.

No agli eccessi di nessun tipo! Anche se, detto tra noi, il panettone dopo la cena è il peccato di gola ideale, spostiamolo a colazione ed il gioco è fatto!

Quindi, bando alle restrizioni senza giusto criterio e a consigli poco oculati. Dal primo gennaio e per tutto l’anno: sport e alimentazione bilanciata!

Buone feste e a tavola con giudizio!