fbpx
venerdì, Luglio 1, 2022

Somma Vesuviana, Bianco chiede un confronto con il suo competitor

Riceviamo e pubblichiamo

 

“Chiedo al mio competitor un confronto sulle proposte per Somma
Vesuviana, in modo che i cittadini possano scegliere: perché deve
essere la gente a scegliere, in libertà e senza condizionamenti”.
Giuseppe Bianco, candidato a sindaco sostenuto da Pd, Psi, Primavera
Sommese, Onda Bianca, Siamo Sommesi, Per Somma, lista Bianco
(quest’ultima con candidati del Movimento per il Popolo) ha aperto ieri
la campagna elettorale in piazza Mia Martini, a Rione Trieste
(“periferia sedotta e abbandonata come altre periferie, che meritano
più attenzione e cura”, ha spiegato Bianco).

Prima di lui, sono intervenuti Loredana Raia (vicepresidente del
consiglio regionale), Bruna Fiola (consigliere regionale), Enzo Maraio
(segretario nazionale PSI), Massimiliano Manfredi (consigliere
regionale), Giovanni Mensorio (consigliere regionale), Felice Di Maiolo
(consigliere regionale), Marco Sarracino (segretario provinciale Pd).

Bianco, dunque, si è augurato un confronto col suo competitor “per
discutere sulle proposte da fare all’elettorato” ed ha espresso critiche
all’operato della passata amministrazione: “Somma Vesuviana vive un
decadimento totale, governata da un sistema arcaico e feudale. Con la
mia coalizione si tornerà a puntare su ambiente, vivibilità,
sicurezza, attenzione all’economia del territorio e alle imprese e,
soprattutto solidarietà. La solidarietà non è uno slogan, è un
valore da perseguire 365 giorni all’anno, dobbiamo passare da città dei
favori a città dei diritti e della meritocrazia”.

Tra le varie proposte di Giuseppe Bianco, che saranno ulteriormente
presentate nel corso della campagna elettorale, quella di istituire “un
pool di giovani professionisti pronti a intercettare le risorse di cui
Somma Vesuviana ha bisogno”

Ultime notizie
Notizie correate