Sant’Anastasia, brindisi per ricordare le vittime innocenti del 2016

0
1926

L’idea è di tre associazioni giovanili attive sul territorio: Urbe Vesuviana, Lucincittà e Noa (Nuovi Orizzonti Anastasiani): l’appuntamento è alle 17 di domani, sabato 31 dicembre, in piazza II Ottobre. I giovani componenti delle associazioni arriveranno in piazza dalle tre strade di ingresso, portando con sé palloncini ad elio che verranno poi «liberati». Ogni palloncino che si alzerà in volo sarà simbolo di una città o di una persona, vittima innocente dell’anno che sta per finire: dagli attentati che hanno sconvolto l’Europa, al terremoto, alla guerra in Siria.

«È un’occasione – spiegano i responsabili delle associazioni – per trascorrere insieme le ultime ore del 2016 facendo rivivere le strade di Sant’Anastasia anche all’insegna dell’impegno civico che da sempre ci contraddistingue. Così uniremo un brindisi in compagnia all’omaggio per chi durante questo lungo anno ha sofferto per immani tragedie, pagando talvolta con la vita».

Le associazioni hanno invitato tutti i cittadini a partecipare per chiudere insieme il 2016 e salutare il 2017, ringraziando i gestori del Ka.da.vè, nuovissimo locale di piazza II Ottobre (ex piazza Trivio), l’amministrazione comunale, la polizia municipale e l’Arma dei carabinieri. «Per aver reso possibile organizzare questo momento di ritrovo e continuare così l’importante percorso di rinascita delle bellissime strade e delle piazze di Sant’Anastasia».