CONDIVIDI

Si chiama “Piano Napoli” la sesta tranche di controlli effettuata dai Carabinieri di Napoli, dal nucleo radiomobile e dal reggimento “Campania”. Durante i controlli sono stati segnalati 30 parcheggiatori abusivi , tra piazza Bellini, via Chiatamone e la riviera di Chiaia.

Due tra questi, approfittando dei giorni a ridosso della ricorrenza dei defunti, si erano posizionati nei pressi del cimitero di Miano: sono un 51enne di Secondigliano e un 69enne residente a Scampia, segnalati dalle forze dell’ordine e raggiunti da un ordine di allontanamento.
Altra zona redditizia quella nei pressi dell’Ospedale Monaldi. I militari della compagnia Vomero ne hanno beccati 2: un 59enne di Soccavo con precedenti per truffa, ricettazione e contrabbando e un 51enne di Chiaiano già noto come parcheggiatore.
Inoltre è stato arrestato un parcheggiatore abusivo per tentato omicidio. Si chiama Slaheddine Ben Aissa Hermi, 43enne di origine tunisina in Italia senza fissa dimora. L’uomo ha colpito a sangue un connazionale 51enne con la tavola di un bancale di legno. Il motivo, come riferito dalla vittima ai Carabinieri che lo hanno soccorso, sarebbe la gestione della sosta abusiva in via Riccardo Filangieri. I Carabinieri sono intervenuti dopo aver notato l’uomo sanguinante a terra: un militare lo ha soccorso, l’altro ha rincorso e bloccato il 43enne.
La vittima, aggredita nei pressi di piazza Municipio, è stata trasportata presso il complesso ospedalieri Cardarelli, dove è stata soccorsa e dimessa con 35 giorni di prognosi per le gravi contusioni.