fbpx
martedì, Ottobre 19, 2021

“Fruit Day”, un successo che darà….i suoi frutti: corretta alimentazione, storia e tradizione del territorio

La frutta è stata vera protagonista dell’evento organizzato dal quotidiano online “IlMediano.it”, allo chalet Pupatella di Somma Vesuviana, lo scorso lunedì 17 settembre. La prima edizione del “Fruit day” è nata nell’ambito dei percorsi enogastronomici de “Le vie del gusto”, ideati e organizzati dal direttore del nostro magazine Carmela D’Avino e dal prof. Carmine Cimmino,  La kermesse è stata realizzata in collaborazione con “I profumi e i sapori del Parco” di Alfonso Sorrentino e ha visto la partecipazione di esperti del settore.

In particolare, al tavolo dei relatori oltre al direttore  Carmela D’Avino anche il sindaco Salvatore Di Sarno, l’assessore alle attività produttive, Giuseppe Castiello, lo scrittore Carmine Cimmino, la dottoressa specialista in dietologia clinica, Teresa Esposito.

«E’ importante ricordare le proprie origini e per questo penso che serate e iniziative come questa siano importanti per la città di Somma Vesuviana, che da sempre è stata un territorio legato all’agricoltura – ha ricordato il sindaco Di Sarno – i nostri nonni coltivavano la terra e grazie al loro lavoro siamo diventati delle eccellenze per tanti prodotti agricoli che molti ci invidiano. L’impegno in tal senso è “educare” e parlare ai giovani di quanto l’economia e la produttività agraria siano fondamentali per il sostentamento della nostra popolazione. L’impegno dell’amministrazione tutta sarà essere al fianco di attività come quelle che vediamo stasera, nel realizzare nuovi progetti e arrivare a nuovi traguardi.»

Il Sindaco Di Sarno ha poi concluso ricordando che a breve avranno finalmente inizio i lavori di riqualificazione dell’area  di via Santa Maria a Castello, dove si trova lo chalet Pupatella, sede del convegno e luogo di interesse turistico della cittadina sommese.

La parola è passata all’assessore Giuseppe Castiello con delega alle attività produttive, che ha spiegato l’importanza della nascita di uno sportello dedicato alle aziende, iniziativa che ha visto la luce lo scorso marzo nella sede del Comune e che riprenderà prossimamente a ottobre. Lo scopo dell’iniziativa è quella di essere vicina a tutte quelle attività produttive, appunto, lanciate dai giovani e non solo sia dal punto di vista organizzativo che economico.

«Ci stiamo impegnando per riportare i prodotti del nostro territorio nelle scuole e soprattutto nelle mense scolastiche – ha spiegato Castiello. – più nessun bambino, infatti, va a scuola portandosi nel cestino della merenda la marmellata o la fetta di torta fatta in casa, come invece facevamo noi. Sarebbe un modo non solo per riportare in auge le vecchie e buone tradizione, ma anche la maniera adatta per contrastare le cattive abitudini alimentari derivanti dall’assunzione di merendine con eccessivi grassi e altri prodotti che nuocciono alla salute dei piccoli».

A concludere il dibattito, l’interessantissimo intervento della di Teresa Esposito (medico chirurgo, specialista in biochimica clinica e genetica molecolare, specialista in dietologia clinica), che ha chiarito l’importanza dell’assunzione di frutta e verdura nella dieta di tutti i giorni. Ha spiegato tra le altre cose, ad esempio, come è importante far riferimento a una possibile divisione  della frutta in base ai colori e le relative proprietà benefiche. Si è parlato, inoltre, di cattive abitudini alimentari e noti luoghi comuni totalmente sbagliati che molti di noi commettono nel condurre una vita sempre più frenetica. Numerose le domande dei presenti in sala alle quali l’esperta ha risposto con grande gentilezza e professionalità.

Il “Fruit Day” è stato anche un’occasione per parlare del prossimo calendario di appuntamenti de “Le vie del gusto”, che ripartirà nel mese di ottobre. A parlare del progetto lo stesso direttore Carmela D’Avino e il prof. Cimmino. Quest’ultimo, come letterato, storico e cultore d’arte, oltre ad aver ricordato le iniziative portate avanti nelle varie tappe dei percorsi enogastronomici organizzati da “IlMediano.it”, ha parlato della tradizione contadina in riferimento a quelli che sono i prodotti più importanti della nostra terra e che spesso vediamo sulle nostre tavole senza avere ben chiara l’importanza che ogni singolo alimento ha assunto nella storia del territorio. Un impegno straordinario quello che da sempre il prof. Cimmino profonde  non solo attraverso la presenza ai vari eventi ma anche e soprattutto nelle scuole e nei suoi preziosi libri.

Nel corso della serata sono state premiate con un “attestato d’eccellenza” tutte quelle attività che hanno contribuito alla realizzazione delle passate edizioni de “Le vie del gusto”, ossia: Antica Masseria Alaia, Chalet Pupatella, La Lanterna,Villa Smeraldo, Terra del Vesuvio, Il Principe, Gustò, La Ginestra, Tenuta San Sossio, Caffè Masulli 1927, bar Royal, Pasticceria Calvanese dal 1860, Bland Cafè, L’angolo del dolce, I profumi e i sapori del parco, Macelleria Ignazio, China Pisanti, Pasticceria Ignazio Alaia. Infine, premio speciale per la musica al cantante Antonio Zeno, che in occasione della serata ha presentato al pubblico il suo ultimo album, dal titolo “Il mio cuore nella Musica” con arrangiamenti e direzione di Nuccio Tortora.

La serata si è conclusa con un ricco buffet di frutta offerto da “I profumi e i sapori del Parco” di Alfonso Sorrentino e due dolci alla frutta, uno del Bar Royal e l’altro del Caffè Masulli 1927.

Ultime notizie
Notizie correate