CONDIVIDI

Salvatore Esposito, consigliere comunale di Somma Vesuviana, esordisce come autore con il romanzo “Fili d’innocenza”. Una storia d’impianto personale, in cui si susseguono tutti i tasselli di un’esistenza umana: momenti bui, passioni dimenticate e segreti mai svelati.

In “Fili d’innocenza”, opera ispirata a personaggi e luoghi reali, l’autore fa narrare al protagonista Riccardo De Maio una parte significativa della storia personale di quest’ultimo. Precisamente quella corrispondente al periodo infantile-adolescenziale degli anni ‘60 e ’70 del secolo scorso. In modo poetico, traumatico, toccante, a volte persino violento, essa si va ad intrecciare con le storie di Marcello e Nino, due dei fratelli che con lui e i genitori costituiscono la “focosa” famiglia vesuviana. Di quest‘ultima, e dei personaggi ad essa collegata, abitudini, punti deboli e segreti vengono svelati con originale tensione evocativa. Così, alla disperata ricerca di un giusto equilibrio tra il bene ed il male, la trama passa fluidamente dalle tenebre, che insegnano a fare i conti con le contraddizioni dell’esistenza, all’amore, capace di riconoscere e accettare l’altro per quello che è.

La presentazione si terrà martedì 10 settembre, alle 18.30, presso la Sala “Donna Lucia” del Grand Hotel Quisisana di Capri. L’autore nel 2018 pone fine alla scrittura di questo romanzo d’esordio che, presentato nello stesso anno per la sezione inediti, ottiene nel 2019 la Menzione d’onore al concorso letterario Premio Città di Grosseto. Durante l’evento interverranno Marino Lembo (sindaco di Capri), Maria Vittoria Di Palma (vice sindaco di Somma Vesuviana), Gianni Simioli (speaker). L’attore Elvis Esposito declamerà alcuni stralci del romanzo accompagnato alla chitarra da Gianni Cusani. L’evento sarà impreziosito da alcune opere d’arte di Carla Merone, autrice dell’opera raffigurata sulla copertina del libro. Modererà l’incontro la giornalista Anna Maria Boniello. Al termine della presentazione è previsto un cocktail con l’autore.