fbpx
domenica, Dicembre 5, 2021

Crollo palazzina, muore anche la moglie estratta viva: proclamato lutto cittadino

 

SAN FELICE A CANCELLO- E’ morta nella notte all’ospedale Cardarelli di Napoli la 74enne Giuseppina Sammaciccio, rimasta gravemente ferita ieri durante il crollo della palazzina di due piani, avvenuto a Cancello Scalo, frazione del comune di San Felice a Cancello, in cui viveva con il marito Mario Sgambato, estratto ieri cadavere dalle macerie.

Nel giorno dei funerali sarà proclamato lutto cittadino, come annunciato dal sindaco di San Felice a Cancello Giovanni Ferrara: “La giornata di ieri è stata una delle più brutte per l’intero Paese. Lo scoppio di una palazzina a seguito di una fuga di gas si è trasformato in una tragedia che ha lasciato noi tutti scossi nel profondo. Dopo circa 7 ore di ricerca instancabile, la signora Giuseppina è stata finalmente tratta in salvo dalle macerie. Purtroppo, peró, questa mattina apprendiamo che a seguito delle gravi ustioni, non ce l’ha fatta.

Il sindaco e tutta l’amministrazione comunale esprimono le più sentite condoglianze e la loro vicinanza alla famiglia Sgambato per la perdita della signora Giuseppina e di suo marito Mario. Due esempi di vita da elogiare e ricordare come genitori, nonni, uomini di società.
Voglio ringraziare e porgere i miei complimenti ai Vigili del Fuoco, carabinieri, polizia, alla Protezione Civile di San Felice a Cancello, all’Unac, alla Polizia Municipale, a tutte le forze dell’ordine e a tutti gli operatori sanitari presenti. Il loro operato è stato essenziale.
In segno di cordoglio e partecipazione, verrá proclamato lutto cittadino nella giornata di celebrazione delle esequie. Invito la comunità ad osservare un momento di riflessione e raccoglimento.

 

Ultime notizie
Notizie correate