CONDIVIDI

Dopo l’operazione ora sta meglio il minorenne accoltellato ai polmoni per aver difeso la mamma da un molestatore, Giovanni Esposito, pluripregiudicato.

I chirurghi dell’ospedale Rummo di Benevento hanno rimesso in sesto i polmoni di Vincenzo E., il ragazzo di 17 anni accoltellato al torace da un pregiudicato di 43 anni, Giovanni Esposito, che aveva rivolto dei pesanti apprezzamenti alla mamma.

L’operazione è durata alcune ore ed ha avuto buon esito. La brutta vicenda si è consumata sabato scorso, in pieno giorno, nel centro di Pomigliano. Verso mezzogiorno Vincenzo passa in piazza mercato, centro storico. Il minorenne sta accompagnando la mamma a fare dei servizi. Ma davanti a un bar è appostato Giovanni Eposito, 43 anni, che rivolge dei pesanti apprezzamenti all’indirizzo della madre del ragazzo. La reazione di Vincenzo è immediata. Si sfiora la rissa. Mamma e figlio però proseguono la passeggiata. Ma una volta girato l’angolo sono raggiunti da Esposito, che scende dalla sua auto e aggredisce quasi subito il giovane. Due coltellate raggiungono il minore ai polmoni. Esposito si dilegua.

Il giorno dopo sarà arrestato dai carabinieri della stazione di Pomigliano, diretti dal maresciallo Michele Membrino. Nel frattempo Vincenzo viene operato dai chirurgi dell’ospedale di Benevento. L’operazione riesce. Il ragazzo é fuori pericolo.

ARTICOLO CORRELATO