fbpx
martedì, Novembre 30, 2021

Marigliano, il Pd incontra il Commissario Prefettizio

All’indomani della caduta della Giunta, il Commissario Zappalorto incontra una delegazione per accogliere le principali richieste.

 Primo incontro tra il Partito Democratico e il Commissario Prefettizio Vittorio Zappalorto, che ieri ha incontrato una delegazione formata dal segretario cittadino Gaetano Bocchino, dal componente del direttivo Dino Lombardi e dai deputati Massimiliano Manfredi e Salvatore Piccolo. Zappalorto si è insediato due settimane fa dopo lo scioglimento del Consiglio Comunale in seguito alle dimissioni di 17 consiglieri, che hanno di fatto causato la caduta dell’amministrazione di centro-destra guidata da Antonio Sodano.

Nel corso dell’incontro si è posto l’accento sugli aspetti relativi alla redazione del Bilancio preventivo 2013. "Abbiamo chiesto particolare attenzione – spiega Bocchino – in primis gli abbiamo sottoposto il tema dell’efficientamento della spesa, che deve passare attraverso la ricognizione del patrimonio comunale, la riscossione di tutti i crediti pregressi e l’eventuale internalizzazione di alcuni servizi su cui è possibile utilizzare risorse interne. In tal modo sarà possibile riparare agli errori di gestione del passato, ottenere un risparmio ed evitare quindi nuove stangate per i contribuenti”.

Inoltre, il Pd ha sollecitato il Commissario a verificare i tempi di erogazione dei fondi di ristoro ambientale che il Comune di Marigliano attende in merito alle ecoballe ospitate da anni sul territorio cittadino. Come assicurato dal Commissario, saranno effettuati tutti gli approfondimenti utili. Primo spiraglio di dialogo, dunque, dopo l’ultimo periodo di tensione. Gli ultimi attacchi, ancora in merito alle responsabilità circa la decadenza della Giunta Sodano, provengono dagli ex gruppi consiliari del Pdl e de La Città che Vogliamo che in un manifesto, affisso per le vie cittadine, assicurano il pieno sostegno all’ex sindaco, additando i consiglieri di maggioranza (Michele Cerciello, Esposito Mocerino Michelangelo, Emanuele Perna e Raffaele Vacca, tutti dello stesso partito di Sodano) come i principali responsabili della fine della consiliatura.

“Questi personaggi – si legge – hanno gettato la Città in un vuoto politico in modo squallido con l’obiettivo di ricavare futuri vantaggi interrompendo un percorso amministrativo ben avviato, che ciononostante, tra mille difficoltà, insinuazioni, cattiverie rigate dalla falsità, infondate e smentite dai fatti stessi, ha svolto bene il suo compito”.

Intanto, la gioventù politica della città si riorganizza in vista delle elezioni della prossima primavera. Domenica 6 Ottobre, infatti, sarà presentato alla cittadinanza il nuovo Club Forza Italia Marigliano. I cittadini avranno la possibilità di tesserarsi e partecipare alle iniziative che saranno messe in atto. “La presentazione del club Forza Italia – dichiarano i membri – rappresenta un modo per avvicinarsi alla gente e dimostrare che oggi più di ieri il partito è formato da forze fresche quali i giovani, che intraprendendo il percorso della politica forse un giorno saranno i protagonisti delle future amministrazioni”.

Ultime notizie
Notizie correate