CONDIVIDI

L’evento di presentazione dell’associazione si terrà il prossimo venerdì presso la sala Nugnes del Consiglio Comunale di Napoli e questa sede sarà il luogo di incontro per le aziende del territorio.

Avrà luogo il prossimo venerdì, il 29 giugno, alle ore 10,30 la presentazione dell’associazione e della relativa sede "Napoli Orientale" – PMI Italia International e si terrà presso la Sala Multimediale (Sala Nugnes) del Consiglio Comunale di Napoli in Via Verdi. I nomi importanti che prenderanno parte all’evento dell’associazione delle Piccole e Medie Imprese sono molti. A cominciare da Raimondo Pasquino, Presidente del Consiglio Comunale di Napoli, seguito da Salvatore Guerriero, Segretario e Direttore Generale di PMI-Italia International, Giovanni Maliconico, Presidente della PMI-Napoli Orientale, i Parlamentari Europei Andrea Cozzolino, Giuseppe Gargani e Enzo Rivellini e il Rettore dell’Università Federico II di Napoli Massimo Marelli. Modera l’incontro Alfonso Ruffo, giornalista e direttore de Il Denaro.

Il tema in discussione è dei più caldi e sentiti al momento: "Da Comunità Europea a Unione Europea: quali opportunità per le PMI Campane", per favorire il rilancio e la ripresa delle Piccole e Medie Imprese della zona orientale di Napoli. La nuova sede diventerà il luogo di incontro, aggregazione e confronto delle aziende del territorio e l’associazione sarà il punto di riferimento di tali imprese, come lo è già altrove, rappresentandole presso gli Enti, le Istituzioni, le Banche. Saranno qui approfondite le grandi tematiche che interessano l’economia e la società civile, vi sarà formazione continua attraverso solidi e profondi contatti con il mondo universitario, permettendo uno scambio continuo tra i soci e le aziende creando una vera rete d’impresa.

Nell’attuale contesto socio-economico è importante per gli imprenditori non sentirsi soli e fare squadra con altre persone che vivono le stesse problematiche, hanno le stesse necessità, credono negli stessi sogni e soprattutto sperano che le promesse del momento non restino vane parole e che possano presto concretizzarsi per la rinascita dell’intera società. Energie rinnovabili, semplificazione burocratica, accesso più semplice al credito saranno realmente parte del prossimo futuro delle PMI?