Home Generali Volla. Progetto “Rete Rosa Intercomunale” con “Donna: la linea giusta è prevenire”

Volla. Progetto “Rete Rosa Intercomunale” con “Donna: la linea giusta è prevenire”

205
0
CONDIVIDI

Domenica 10 Marzo dalle 10,00 alle 13,00 presso l’istituto comprensivo V. De Sica di via Filichito visite gratuite di prevenzione per le donne.

Agli inizi di marzo, insieme ai comuni di San Giorgio a Cremano, Portici, Ercolano, Torre del Greco, San Sebastiano al Vesuvio, S. Anastasia, Cercola,Pollena Trocchia e Massa di Somma, la città di Volla ha firmato un protocollo d’intesa per il progetto regionale “Rete pari opportunità” e/o ”Rete rosa intercomunale”, ossia una rete tra comuni per le pari opportunità, promosso dall’assessore alle pari opportunità della regione Campania Chiara Marciani.

In occasione del mese di marzo, dedicato alla donna, l’iniziativa ha inaugurato il progetto con l’obiettivo di promuovere azioni condivise volte all’affermazione dei diritti di tutte le donne e alle pari opportunità di ogni genere con iniziative in sinergia tra enti locali e altri soggetti pubblici e privati dei territori.

La vera novità è il principio di collaborazione tra le mministrazioni. Infatti dall’8 al 30 marzo i comuni vesuviani che hanno aderito, hanno organizzato eventi itineranti sui singoli territori, in rete, in condivisione e in linea con l’obbiettivo del progetto regionale.
La tappa itinerante per la citta di Volla, è stata dedicata alla prevenzione con una giornata dal titolo ”Donna: La linea giusta è prevenire”.

Domenica 10 Marzo dalle 10,00 alle 13,00 i giardini dell’istituto V. De Sica, in via Filichito, sono stati trasformati in un’area con tanti piccoli ambulatori/tenda, per esperti medici e sanitari.
Sono state offerte alle donne visite gratuite specialistiche di Endocrinologia (Dr. D. Viola), di Senologia (Dr. E. Perna), Nutrizione (Dr.ssa M. Iorio), Psicologia (Dr.ssa G. Miele ), Diabetologia e Screening Colon Retto(Op. T.Borrelli, Op. P. Tempre).

I dati ufficiali testimoniano una discreta affluenza. Difatti sono state eseguite 132 prestazioni mediche, tra cui 35 di Endocrinologia, 25 di Senologia, 24 di Nutrizione, 8 di Psicologia, e 28 tra Diabetologia e Screening del Colon Retto.

Partner dell’iniziativa 3 tra le associazioni del territorio.
L’associazione “Ci diamo la mano- Ti aiuto e ti ascolto”, presidente T. Borrelli, con la collaborazione delle volontarie Maria Merano e Lucia Esposito.
L’associazione “Radio Volla” che con la costante presenza dell’operatore/ video Marcello Merano, ha fornito un’impeccabile notiziario sulla giornata.
L’associazione della protezione civile di Volla, “Antares” con il Presidente V. Viola e i suoi giovani del servizio civile.
Per questi ultimi, due giorni di duro lavoro per trasformare i giardini della scuola in veri e propri ambulatori e, alla fine, con cura sgomberare l’area per consentire il normale corso delle lezioni l’indomani.
Il supporto di questi giovani volontari è stato costante per tutte le pazienti intervenute, dall’accettazione, al controllo dell’ordine di turno, fino al congedo con l’omaggio di mimose
(offerte da Ma. Gi. Flora) e di frutta fresca.

Ovviamente non poteva mancare la presenza delle istituzioni con gli assessori Filomena De lucia (pubblica istruzione ed edilizia scolastica, cultura eventi e spettacolo, pari opportunità, affare legali, sport ed edilizia sportiva) e Maria Coppeto (ambiente ed ecologia, arredo urbano, igiene e sanità, cimitero ed edilizia cimiteriale, verde pubblico, concessione ed utilizzo bene demaniali, intesa e gemellaggio) che hanno curato la parte burocratica e, dulcis in fundo, i ringraziamenti del Sindaco di Volla, l’Avv. Pasquale Di Marzo.
Una giornata all’insegna della prevenzione è un piccolo contributo che volontari e istituzioni hanno offerto al proprio territorio, cercando di arrivare soprattutto alle persone con difficoltà economiche. L’attenzione e la raccomandazione va verso le pazienti, sperando sinceramente che i suggerimenti espressi, gli step successivi indicati dagli esperti vengano eseguiti tempestivamente.