CONDIVIDI

Torna anche quest’anno l’appuntamento con M’illumino di meno, la festa del risparmio energetico promossa dal programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio 2 che fin da subito la Croce Rossa Italiana ha voluto sposare: venerdì luci spente a Piazza Donizetti dalle ore 18:30 alle ore 18:35 non solo della pubblica illuminazione ma anche delle attività commerciali della zona. All’iniziativa promossa dalla sede locale di CRI prenderanno parte anche le classi quarte e quinte dell’istituto comprensivo Donizetti, che realizzeranno cartelloni e lavoretti con materiale di riciclo. I volontari della sede di Croce Rossa di Pollena Trocchia saranno in piazza già dalle ore 17:00 e fino alle ore 21:00. Allestiranno un gazebo sotto il quale attraverso materiale informativo di vario tipo verrà spiegata la tematica della serata, l’economia circolare. Inoltre verrà chiarito il ruolo della Croce Rossa in questo ambito e cosa svolge al fine di ridurre l’impatto negativo arrecato da disastri e cambiamenti climatici. «Ringraziamo il presidente del comitato provinciale CRI Paolo Monorchio e il consigliere giovani Gennaro Tarantino, la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Donizetti, Angela Rosauro e l’amministrazione comunale tutta. Con grande entusiasmo ogni anno sposiamo questa iniziativa, sempre aperta alla scuola, perché siamo convinti che dalla scuola si debba partire affinché questo tema di fondamentale importanza per il futuro di tutti noi, quello del risparmio energetico appunto, trovi sempre maggior spazio nella vita di ciascuno di noi» hanno detto Domenico Filosa ed Enrico Rizzo, referenti rispettivamente dall’area 6 e 5 della Croce Rossa di Pollena Trocchia. «Cinque minuti di luci spente rappresentano un atto simbolico che vuole richiamare l’attenzione collettiva sugli sprechi di energia e sulla necessità di consumare di meno per la salvaguardia dell’ambiente, del nostro territorio, dell’intero pianeta. Per questo è fondamentale che la Croce Rossa abbia coinvolto la scuola, che da parte sua risponde sempre con prontezza su questo genere di tematiche» ha detto il Sindaco di Pollena Trocchia, Carlo Esposito.