fbpx
domenica, Dicembre 5, 2021

Nel Far West di Brusciano due sparatorie in 24 ore

Mercoledì un agguato si è verificato davanti alla folla in piazza XI settembre. La sera precedente, al termine della Festa dei Gigli, dei soggetti avevano fatto fuoco contro l’auto di un vigilantes.

C’erano bambini che giocavano, ragazzi in comitiva. Lo spazio di piazza XI Settembre adiacente via Marconi, alle 23,30 di mercoledì, era ancora affollato quando a bordo di un’auto sono arrivati i sicari che hanno esploso almeno cinque colpi di pistola contro un ragazzo che su uno scooter fermo si stava intrattenendo a parlare con un paio di persone. Il bersaglio probabilmente ha intuito qualcosa e velocemente ha messo in moto e si è dato alla fuga. I colpi hanno raggiunto solo la moto in corsa, e i fori hanno permesso di lasciare tracce che ora disegnano la via di fuga della vittima, che avrebbe precedenti penali per droga. “E’ stata una fortuna che sia scappato nella direzione opposta a quella in cui si è diretta la folla impaurita. Avrebbero potuto ferire un innocente”, raccontano dei testimoni. Dopo gli spari – svela qualcuno – dei ragazzi si sarebbero addirittura preoccupati di raccogliere i bossoli rimasti sull’asfalto. Sul posto, ad ogni modo, sono accorsi i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna che, guidati dal capitano Tommaso Angelone, ora dovranno far luce sull’accaduto e inquadrarlo, eventualmente, nell’ambito della faida di camorra che da quasi due anni sta terrorizzando Brusciano, e che prosegue nonostante gli arresti eseguiti a carico degli uomini al vertice di uno dei clan in guerra, quello dei Rega. Gli investigatori dovranno accertare se l’agguato dell’altro ieri sia collegato alla sparatoria avvenuta in via Colombo la sera precedente, quando si sono sentite almeno due botte subito dopo il volo dei palloncini con cui quest’anno si è chiusa la 143esima edizione della Festa dei Gigli di Brusciano. Ignoti avevano fatto fuoco contro l’auto di un vigilantes, a pochi metri di distanza dal palco allestito in piazza XI settembre, dove si era appena conclusa una festa per la pace.

 

Ultime notizie
Notizie correate