fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Il Parco sommerso di Gaiola premiato “area marina protetta più bella d’Italia”

Erano trenta erano le Aree Marine Protette (AMP) candidate al titolo di “area marina più amata d’Italia” nel concorso ASdoMAR. E a vincere su tutte, a settembre, è stato un fiore all’occhiello della costa napoletana: il “Parco Sommerso di Gaiola”. Uno scrigno di biodiversità e storia incastonato lungo la costa di Posillipo, a pochi passi dal centro cittadino, dove da dodici anni viene svolto un notevole lavoro di tutela e riqualificazione dell’area. Ma pochi giorni fa si è svolta la premiazione ufficiale. Una premiazione molto particolare, che si è svolta sott’acqua.

L’idea originale è venuta Maurizio Simeone, Presidente del Centro Studi Interdisciplinare Gaiola Onlus. E a consegnare sott’acqua il premio – un assegno di ventimila euro da investire in progetti di tutela e valorizzazione dell’area e 3.000 euro di attrezzature subacquee offerte dalla prestigiosa azienda SEAC SUB – è stato Giovanni Battista Valesecchi, Direttore di Generale Conserve, proprietaria del marchio ASdoMAR.

Una cerimonia molto particolare, quindi, che si è svolta sui fondali della Gaiola, ma che è stata seguita dal pubblico in live 3D, grazie a una speciale videocamera collegata in tempo reale, realizzata con il progetto “Sommergiamoci”. Una tecnologia pensata per consentire a chiunque di immergersi nel mare di Posillipo per osservare in tempo reale suoni, colori e forme degli abitanti del mare campano.

Ma, a ben guardare la classifica finale del concorso ASdoMAR, la Gaiola non è l’unica area marina protetta della Campania a comparire nell’elenco. Al secondo posto, subito dopo la Gaiola, si è piazzata l’AMP Punta Campanella, l’area amarina protetta più longeva della nostra regione, istituita nel 1997. Al terzo posto c’è la AMP Costa degli Infreschi e della Masseta, istituita nel 2009 all’interno del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Il podio dunque è tutto campano, ma il mare della Campania ha continuato a conquistare la top15. Ci sono infatti anche le AMP del Parco Sommerso di Baia, di Santa Maria di Castellabbate e il Regno di Nettuno, rispettivamente al quinto, nono e tredicesimo posto. La Campania ha fatto incetta di premi, superando persino una temibile rivale come la Sardegna, arrivata seconda con 5 aree marine protette in classifica.

 

 

 

 

Ultime notizie
Notizie correate