Home Generali Il caso: la segretaria generale del Comune di Acerra querela per diffamazione...

Il caso: la segretaria generale del Comune di Acerra querela per diffamazione le consigliere comunali di Pd e M5S

1062
0
CONDIVIDI

Maria Piscopo, 46 anni, acerrana doc nonché da dieci anni di fila segretaria generale del comune in cui è nata, è cresciuta e risiede, ha querelato per diffamazione la consigliera comunale del Pd, Paola Montesarchio e la consigliera comunale del Movimento Cinque Stelle, Carmela Auriemma, entrambe all’opposizione. Secondo quanto finora trapelato Piscopo ha decisio di querelare per diffamazione le due esponenti politiche locali a causa di una interrogazione consiliare risalente a giugno. In questo documento le opposizioni hanno lamentato “i troppi incarichi conferiti alla Piscopo dal sindaco Raffaele Lettieri”. Secondo le opposizioni questo presunto “eccesso” di poteri nella mani di un segretario comunale sarebbe dunque anomalo.  << Secondo me – spiega Paola Montesarchio – Maria Piscopo ci ha querelato perchè abbiamo toccato un nervo scoperto. La sua è una posizione sovraesposta. Troviamo del tutto inusuale, per esempio, il fatto che a lei il sindaco abbia delegato materie importanti come il contenzioso, la nettezza urbana, il suap, lo sportello attività produttive, il personale, l’ambiente >>. Per il momento la magistratura ha chiesto a Montesarchio e Auriemma i dati personali. Le due consigliere comunali sono dunque ufficialmente sottoposte a indagine. << Abbiamo intenzione di fare una conferenza stampa sulla vicenda – preannuncia Montesarchio – ormai la querela è diventata un fatto pubblico >>. Maria Piscopo è dunque una dirigente alla quale il sindaco Raffaele Lettieri ha conferito nel corso degli ultimi anni una serie di deleghe strategiche tra cui quella all’ambiente, settore importantissimo in questo territorio simbolo della Terra dei Fuochi.  Rimane da considerare il vero e proprio ruolo di fulcro amministrativo del Comune di Acerra assunto nel tempo dalla dirigente, sposata con figli, il marito docente scolastico, da molto tempo alla segreteria generale della municipalità acerrana. Piscopo è utilizzata dall’amministrazione comunale in delega a una miriade di materie, dalla gestione del personale a quella dei rifiuti e dell’ambiente nel suo complesso. Una figura pubblica particolarmente esposta, un factotum comunale zeppo di responsabilità.