CONDIVIDI
www.gioba.it

Da questa mattina torna l’iniziativa voluta dalla Pastorale Giovanile di Pompei che già da qualche anno ha sperimentato con successo il veicolare versetti del vangelo commentati con note audio e inviate agli iscritti tramite l’app Telegram.

Uno smartphone e il Vangelo è servito: il primo messaggio vocale di oggi (poco più di un minuto), Mercoledì delle Ceneri, sarà di Paolo Curtaz, scrittore, giornalista e teologo. All’iniziativa hanno aderito anche, con il proprio commento, il cardinale Gianfranco Ravasi (presidente del consiglio pontificio della cultura), il rettore del Santuario di Pompei Monsignor Pasquale Mocerino, il direttore del quotidiano Avvenire, Marco Tarquinio, il direttore di Famiglia Cristiana, don Antonio Rizzolo, e molti altri. Ogni domenica il commento al Vangelo sarà curato dall’Arcivescovo di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo, e il suo commento sarà corredato dalle vignette di don Giovanni Berti (www.gioba.it).

www.gioba.it

Lo scorso anno fu Papa Francesco a dar il via all’iniziativa KeepLent, iniziativa per lanciare il Vangelo della Quaresima attraverso i social network. Quest’anno il social prescelto sarà Telegram, relativamente nuovo ed efficace sistema di messaggistica istantanea. Per iscriversi basterà scaricare l’app Telegram sul proprio smartphone, cercare il canale @PGPompei ed aderire.