fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Agguato di camorra a Brusciano: due feriti, uno colpito per errore

Sparatoria tra la folla nel piccolo centro storico di Brusciano: sotto la gragnola di proiettili sono finiti un pregiudicato e un anziano colpito per errore.

La scarica di colpi ha sconquassato il cuore della città poco prima delle 18. I killer sono entrati in azione in piazza De Ruggiero con delle moto – probabilmente due – e hanno iniziato a sparare tra la folla con l’intento di colpire un pregiudicato. Ma ci è finito di mezzo anche un uomo che non c’entrava niente, un 83enne, Raffaele D., centrato all’inguine da un proiettile. L’anziano è stato condotto all’ospedale di Nola in gravi condizioni, ma non è in pericolo di vita.

L’obiettivo dei sicari era Vincenzo Turboli, pregiudicato di 38 anni ritenuto vicino al clan Rega, cosca entrata in rotta di collisione con un gruppo malavitoso formato da giovani leve che hanno trovato nelle palazzine del rione 219 di Brusciano il loro fortino. La faida tra le due consorterie rivali va ormai avanti da un anno. L’inizio della guerra che sta insanguinando Brusciano si fa coincidere con l’agguato di cui fu vittima sempre Turboli a dicembre dell’anno scorso, mentre si trovava in pieno giorno all’esterno di un bar situato vicino al punto in cui è stato colpito ieri: anche in quel caso se la cavò con una lieve ferita.

Ieri sul luogo dell’agguato, oltre alle ambulanze che hanno condotto i feriti in ospedale, sono accorsi i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna. I militari dell’Arma della sezione Rilievi sul posto hanno repertato sei bossoli. La scena del crimine è rimasta inaccessibile fino alla conclusione dei lavori del personale della Benemerita. Intanto i colleghi scandagliavano il territorio alla ricerca dei pistoleri: hanno assediato i luoghi ‘sensibili’ dal punto di vista criminale e effettuato controlli a soggetti noti. Potranno fornire un valido contributo alle indagini le immagini delle telecamere di videosorveglianza private e comunali che i carabinieri stanno recuperando in queste ore.

 

Ultime notizie
Notizie correate