CONDIVIDI

Il minore nascondeva una pistola dalla quale è partito un colpo accidentale e si è ferito all’addome. Continua il giro di vite dei militari dell’arma nell’hinterland.

I Carabinieri della stazione di San Sebastiano al Vesuvio hanno denunciato in stato di libertà per porto abusivo di arma da fuoco in luogo pubblico un 14enne già noto alle forze dell’ordine. I militari allertati da una telefonata al 112, si sono recati in via Plinio ove erano stati uditi colpi d’arma da fuoco.

Poco dopo in via Matteotti è stato individuato e bloccato, dopo breve inseguimento, il 14enne che tentava di disfarsi dell’arma, una pistola charter arms calibro 38. Gli operanti hanno in seguito appurato che il giovane, mentre si trovava ancora in via Plinio, teneva l’arma occultata all’interno del giubbino ed accidentalmente aveva esploso un colpo che lo aveva lievemente preso nella zona addominale. La ferita era stata bendata dallo stesso con medicazioni di fortuna. Il ragazzo è stato trasportato all’ospedale Villa Betania, ove tutt’ora si trova ricoverato in osservazione. Insieme all’arma è stato sequestrato anche un bossolo per pistola cal. 38 rinvenuto in via Plinio durante i rilievi eseguiti sul posto.

I Carabinieri della stazione di Casoria hanno arrestato Sabrina Jankovic, 19 anni, residente in via S. Salvatore, già nota alle forze dell’ordine, raggiunta da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Napoli. La donna, che dovrà espiare la pena residua di 8 mesi e 24 giorni per furto aggravato, è stata tradotta agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della stazione di Afragola hanno arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio Antonio De Luca, 52 anni, domiciliato in via Parini, già noto alle forze dell’ordine. I militari hanno perquisito l’abitazione dell’uomo rinvenendo 12 grammi di marijuana, 6 semi di cannabis indica e 100 bustine per il confezionamento dello stupefacente. L’uomo sarà processato per direttissima.
(Fonte foto: Rete Internet)