CONDIVIDI

L’azienda di Torre del Greco realizza un cornetto di corallo con i colori della bandiera italiana: rosso mediterraneo, conchiglia bianca e verde malachita. “E’ un richiamo all’unità nazionale”.

Viene da Torre del Greco, la patria del corallo, il TriKorno, un cornetto di corallo disegnato e ideato dal maestro Luigi Liverino, patron dell’omonima azienda, da anni eccellenza nella produzione artigianale di gioielli, coralli e cammei. Il TriKorno non è un cornetto qualsiasi. Si tratta di un pezzo unico, in quanto è il primo cornetto tricolore al mondo realizzato a mano con corallo rosso mediterraneo, conchiglia bianca e verde malachite. Un porta fortuna ad altissimo valore artigianale e rigorosamente Made in Italy (anzi, made in Napoli), il cui disegno è stato anche brevettato. Pare che lo scrittore Raffaele La Capria sia rimasto talmente entusiasta dall’oggetto d’arte da volerne donare uno al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ne ha apprezzato la manifattura.

Accanto al TriKorno, l’azienda Luigi Liverino Gioielli e Coralli ha realizzato e brevettato altri tre cornetti di corallo: il Fortunissimo, ossia un cornetto in corallo con, incastonato al centro, il numero 13 in madreperla bianca o in turchese; il simpaticissimo ‘O solomio, alias il cornetto personalizzato, con le iniziali in madreperla (o turchese) della persona cui viene donato; Mr. corno, l’elegantissimo cornetto con camicia in conchiglia bianca e cravatta in lapislazzuli. “Il TriKorno – spiega Luigi Liverino – nasce dalla volontà di creare un prodotto di altissimo spessore artigianale ispirato a valori nobili come la coesione e l’unità nazionale.

Infatti, il cornetto tricolore è concepito per essere portafortuna pregiatissimo per il futuro del nostro Paese e per chi vorrà portarlo con sé. Un porta fortuna ad altissimo valore artigianale, rigorosamente Made in Italy ed interamente fatto a mano, prodotto in esclusiva dalla nostra azienda. Il richiamo all’unità nazionale attraverso l’esaltazione della tradizione partenopea rappresenta un valore aggiunto per un accessorio come il TriKorno”.