fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Casalnuovo. Opificio abusivo con cinque operai a nero, denunciato il proprietario

Sequestrata la sartoria per mancanza dei requisiti di sicurezza sul lavoro e l’impiego di operai in nero. I Carabinieri di Castello di Cisterna, invece, denunciano quindici persone accusate di vari reati.

I carabinieri di Casalnuovo insieme ai colleghi del gruppo tutela del lavoro di Napoli hanno denunciato in stato di libertà per violazione alle leggi a tutela dei lavoratori un sarto del luogo, incensurato. I militari dell’arma, sul corso Umberto I, hanno ispezionato la sartoria (foto gestita dall’uomo, accertando che la stessa era priva di autorizzazione con macchinari senza i requisiti di sicurezza previsti, nonchè è stata accertata la presenza di cinque operai a nero. Sono state elevate sanzioni amministrative per complessivi 176.675,20 euro e l’opificio, di circa 150 mq, con i macchinari presenti, del valore complessivo stimato in 180mila euro, è stato sequestrato.

I Carabinieri di Castello di Cisterna durante un servizio di controllo del territorio finalizzato a contrastare l’illegalità diffusa, hanno denunciato in stato di libertà: un 24enne ed un 27enne di Afragola, già noti alle forze dell’ordine, sorpresi a trasportare, abusivamente, rifiuti speciali non pericolosi con un motocarro; n 30enne di Cercola, una 48enne ed un 32enne di Brusciano, trovati in possesso di pacchetti di sigarette di varie marche estere di contrabbando; una 33enne di Marigliano per aver utilizzato un’auto già sequestrata; un 43enne di Brusciano, un 21enne di Acerra ed un 42enne di Sant’Anastasia, per guida senza patente; un 29enne di Brusciano per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale; un 20enne, un 26enne ed un 42enne di Marigliano per inosservanza dell’obbligo di presentazione alla pg.
Inoltre sono stati controllati, complessivamente, 803 veicoli, contestate 39 violazione al codice della strada e sequestrati 15 veicoli.

(Foto: Carabinieri)

Ultime notizie
Notizie correate