CONDIVIDI

Si è rischiato di vedere l’edizione 2016 della Festa patrimonio dell’umanità priva di una delle 9 macchine da festa. Alla fine l’accordo è giunto grazie alla mediazione della Fondazione Festa dei Gigli e del Vescovo Depalma.
Comincia la fase preparatoria dell’edizione 2016 della Festa dei Gigli. Da domenica 13 marzo, infatti, prenderà il via la tradizione delle Questue, che vedrà impegnate le otto corporazioni dei gigli più quella della Barca nel coinvolgimento della città all’organizzazione dei propri festeggiamenti.

Intanto la Fondazione Festa dei Gigli ha ufficialmente comunicato le postazioni delle macchine da festa per il 2016, una questione che quest’anno ha creato qualche dissapore tra i maestri di festa. Già individuate dal regolamento della manifestazione, infatti, le postazioni ammesse sono 11, tutte circoscritte al centro storico di Nola e coincidenti con le maggiori piazze. Contese da più corporazioni, per le postazioni di Piazza Giordano Bruno e Piazza Immacolata qualche settimana fa la Fondazione si vide costretta ad affidarsi al sorteggio, secondo la procedura stabilita. L’esito del sorteggio lasciava particolarmente scontenta la corporazione del giglio del Fabbro, i cui maestri di festa erano dati per dimissionari secondo voci insistenti.

Rientrato finalmente il pericolo di vedere abbandonata una delle 9 macchine da festa a 3 mesi dall’evento, Raffaele Soprano, presidente della Fondazione, tira le somme sulla vicenda: “Abbiamo chiuso un’altra annosa vicenda che ci ha tenuti impegnati per oltre un mese e mezzo cercando di mediare le posizioni dei vari contendenti. Ringrazio il Vescovo che ha collaborato alla definizione della postazione del Giglio del Fabbro 2016 il quale, come al solito, è stato molto vicino alla Fondazione anche in questa vicenda. Ringrazio, infine, i maestri di festa dei quattro Gigli in questione ai quali auguro una felice Festa. L’esperienza maturata in questa circostanza – conclude Soprano – evidenzia la necessità anche di una revisione dell’articolo 16 del regolamento onde fissare termini e modalità più stringenti per i futuri maestri di festa così da evitare polemiche di questo tipo”.

Il posizionamento dei Gigli e della Barca per il 2016 sarà il seguente: Piazza Principe Umberto lato villa comunale per il Giglio dell’Ortolano, Piazza Clemenziano per il Giglio del Salumiere, Piazza Giordano Bruno per il Giglio del Bettoliere, Piazza Collegio per il Giglio del Panettiere, Piazza Principe Umberto lato chiesa del Carmine per la Barca, Piazza Marco Clodio Marcello per il Giglio del Beccaio, Vico Duomo per il Giglio del Calzolaio, Slargo Travaglia lato sud per il Giglio del Fabbro, Piazza Immacolata per il Giglio del Sarto.