No Cragno, nun ce sta piacere

0
447
Insigne batte Cragno su rigore. Fonte foto, sito ssc Napoli
Insigne batte Cragno su rigore. Fonte foto, sito ssc Napoli

Il Napoli stravince in Sardegna. Si trema solo per il freddo

Alla vigilia di Cagliari – Napoli i tifosi azzurri hanno tremato. Perché negarlo? Bisogna essere onesti: c’era da battere i denti. Solo che il tremore era dovuto al freddo, nient’altro che al freddo. Alla neve alla quale i napoletani non sono abituati, ai gradi vicinissimi allo zero, se non sotto.

Che avevate capito? Avevate forse immaginato che il fremito fosse dovuto alla paura? E alla paura di chi? Del centrocampista cagliaritano Artur Ionita, che aveva dichiarato “Faremo di tutto per fermare la capolista”? Non scherziamo: il Napoli è primo in classifica da qualche mese, ha messo insieme decine di vittorie, vince anche quando non gioca bene. E quando gioca bene, gioca benissimo. Figuriamoci se può farsi spaventare dal Cagliari, che infatti è stato sconfitto 5 a 0.

Parliamo piuttosto di Cragno, il portiere isolano: anche lui ha fatto il gradasso. Anche lui ha promesso che ci avrebbe fatto tremare di paura. Precisamente ha detto: “Spero di fare un piacere alla Juve”. Ora, caro Cragno portiere, piacere per piacere sarebbe facile citare Totò ed il suo “ma mi faccia il piacere!” E invece citeremo Giuseppe Daniele detto Pino, compianto e ineguagliabile musicista e il suo “Nun ce sta piacere”. “Nun ce sta piacere…nemmeno a ghì a…”. Continui lei, signor Cragno.