CONDIVIDI

Facciamo chiarezza e allontaniamo i virus influenzali e para influenzali in maniera giusta e diligente.

Fermo restando  che lo stato di attenzione  in questo momento storico è particolarmente alto e giustamente si è attenzionati  per evitare il propagarsi di stati influenzali, è importante  fare un punto su CHI O COSA SONO  I Coronavirus  e come potersi difendere da questi , oltre il lavarsi le mani,…c’è bisogno di fare “il carico di vitamine”!

Questi indagati e “tamponati” Sono una vasta famiglia di virus !

Sono virus RNA a filamento positivo con aspetto simile a una corona al microscopio elettronico. La sottofamiglia Orthocoronavirinae della famiglia Coronaviridae è classificata in quattro generi di coronavirus (CoV): Alpha-, Beta-, Delta– e GammacoronavirusIl genere del betacoronavirus è ulteriormente separato in cinque sottogeneri (tra i quali il Sarbecovirus).

  • Coronavirus umani comuni: HCoV-OC43 e HCoV-HKU1 (Betacoronavirus) e HCoV-229E e HCoV-NL63 (Alphacoronavirus); essi possono causare raffreddori comuni ma anche gravi infezioni del tratto respiratorio inferiore.
  • Altri Coronavirus umani (Betacoronavirus): SARS-CoV, MERS-CoV e 2019-nCoV (ora denominato SARS-CoV-2)

Ma questo NUOVO Coronavirus , come altre malattie respiratorie, può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre e quindi anche autorisolversi se non lasciato a se stesso , senza alcuna attenzione, come in altre infezioni da virus influenzali, oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie, cosa che accade se trascurato, come in tutte le patologie influenzali o in soggetti già compromessi.

Raramente può essere fatale!

  • Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con malattie pre-esistenti, quali diabete e malattie cardiache.

Quindi, cosa fare?

Innanzitutto,  ragionare e non farsi prendere dal panico. Ragionare ed evitare di additare chi ha naso che cola o un pò di tosse come un untore.

Se  il naso “cola” o abbiamo il  primo colpettino di tosse che fa sospettare l’arrivo dell’influenza, iniziamo a mandare giù spremute di agrumi , pompelmo a go-go, kiwi, vere e proprie pillole di vitamina C, propoli, pappa reale,  polline delle api per rafforzare le difese immunitarie.

Purtroppo nelle infezioni virali come questa, non esiste un vero e proprio farmaco che distrugge “l’intruso”  e gli antibiotici  servono solo ad evitare sovrainfezioni  batteriche.

Le proprietà curative di alcuni frutti  da sempre  ci accompagnano facendoci star meglio. Chi non si è sentito dire “una mela al giorno toglie il medico di torno” e un po’ dentro di sé ci ha anche creduto? C’è addirittura chi tiene in tasca una castagna d’india o “di cavallo” (il frutto tossico dell’ippocastano e non del castagno) per tutto l’inverno. La ragione? È convinto di tenere alla larga il raffreddore. Ne è così convinto che la regala anche ad amici e parenti.

Tutti, però, trascurano un altro detto della nonna: “Il raffreddore se curato dura sette giorni, se non curato una settimana”!

Certo è che le patologie non si curano solo ed esclusivamente con le vitamine della frutta , ma questi sono potenti cofattori che contribuiscono ad abbreviare i tempi di guarigione e  a creare uno scudo antiossidante a tutte le altre cellule, che saranno così più forti e più pronte a rispondere ad un sussulto esterno.

Un fatto è certo: gli agrumi, dato il loro contenuto elevato di vitamina C, sono importanti per rinforzare la nostra salute, anche se non sono in grado da solidi farci passare il raffreddore o la sindrome influenzale.

I rimedi naturali allora quali sono?

Arance, limoni, pompelmi: contengono molta acqua in una percentuale tra l’80% e il 90%, acidi organici e in particolare l’acido citrico, calcio, potassio, magnesio e ferro, e delle diverse vitamine, fra le quali la più abbondante è certamente la C, ma sono presenti anche la vitamina PP (o niacina), la A e diverse del gruppo B

Non dimentichiamo i rimedi di piante officinali che potenziano e rafforzano il sistema immunitario.

  • Achillea –  usata come tintura madre, l’achillea favorisce la traspirazione e agisce come antipiretico e antisettico, e risulta essere un valido aiuto per curare stati febbrili, raffreddore e catarro.
  • Cannella – efficace antivirale e antibiotico, è sufficiente sciogliere un cucchiaino di cannella in polvere, nel miele da usare per dolcificare una tazza di tè caldo, alleviando così la tosse e decongestionando le vie nasali.
  • Curcuma – contiene vitamina C,  ha elevate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie: la sua attività immunostimolante, combatte l’influenza e i malanni di stagione.
  • Echinacea – utile per favorire le naturali difese immunitarie dell’organismo e ottimo antivirale, l’echinacea è ideale per prevenire i raffreddori tipici dei periodi invernali;
  • Fiori di tiglio – anche il decotto a base di fiori di tiglio si rivela utile per beneficiare del suo effetto antipiretico, preparato usando un paio di cucchiai di fiori sminuzzati, da infondere per una mezzora in acqua bollente; da bere prima dei pasti, fino a tre volte al giorno.
  • Foglie di ortica – le foglie di ortica rappresentano un ingrediente base per preparare tisane e decotti in grado di lenire i disturbi provocati dai malanni di stagione: contiene, infatti, elevate quantità di vitamine e minerali preziosi, favorisce l’idratazione e aiuta ad eliminare le tossine.
  • Rosa canina – una tisana a base di bacche di rosa canina, bevuta calda, rappresenta un toccasana per regolare la temperatura corporea, eliminare le tossine e trovare sollievo in caso di raffreddamento;
  • Anche i Probiotici naturali  hanno un loro perché.
  • La flora batterica è importantissima per ostacolare lo sviluppo di microrganismi dannosi e per riequilibrarla,
  • Oli essenziali – gli oli ottenuti dal bergamotto e dall’eucalipto sono perfetti per le infezioni del tratto respiratorio ed orale, mentre l’olio di rosmarino è un potente antibiotico naturale e un efficace antivirale

Non dimentichiamo i

  • Suffumigi – concedersi salutari suffumigi a base di timo, rosmarino e origano contribuisce a decongestionare e liberare le vie nasali, combattendo efficacemente i virus e i batteri presenti nell’organismo.

Tuttavia bisogna ricordare alcune regole generali valide tutto l’anno per tenere lontane le malattie: alimentarsi in modo sano, idratarsi a sufficienza, garantirsi un quantitativo di ore di sonno adeguato, svolgere attività fisica regolare e ottimizzare i livelli di vitamina D, potentissimo immunomodulatore,  e vitamina C, necessari per migliorare il sistema immunitario.