fbpx
domenica, Dicembre 5, 2021

Brusciano, bufera Gigli: l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco

“Il sindaco abbia il coraggio di andare a casa subito per il bene del paese”: dopo i fatti di domenica l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco Giuseppe Montanile.

Orgoglio campano, La Città che vogliamo, Rinascimento bruscianese, Prima Brusciano, Forza Brusciano, Brusciano Libera e Insieme per Brusciano, firmano i manifesti che da questa mattina sono affissi sui tabelloni dislocati sul territorio. “Dopo gli incresciosi episodi di domenica mattina che hanno dimostrato la totale incapacità del sindaco Montanile a gestire la cosa pubblica, l’unica soluzione vantaggiosa per il paese sono le immediate sue dimissioni”, si legge sugli stampati. Per le liste civiche che hanno rappresentanti sugli scranni riservati alla minoranza nel consiglio comunale di Brusciano, “non è accettabile che un’intera comunità, per le discutibili scelte del sindaco, debba subire l’onta del ridicolo, fino a rinunciare per molte alla propria festa”. La ballata di domenica scorsa è stata infatti interrotta prima del previsto nella mattinata, ed è ricominciata solo alle 19,30, dopo un incontro tra amministrazione comunale, i comitati dei gigli e gli esponenti delle forze dell’ordine. Chi firma i manifesta rivela poi l’esistenza di  “video che riprendono il sindaco nella gestione della contesa tra i due comitati in competizione”, e li definisce “imbarazzanti”. Poi conclude: “Alla prima prova la ‘Politica perbene’ del sindaco Montanile è completamente fallita. Abbia il coraggio di andare a casa subito per il bene del paese”.

Ultime notizie
Notizie correate