Somma Vesuviana, Quattro donne e tre uomini, la giunta “rosa” di Di Sarno

0
1304

Quattro donne e tre uomini per il nuovo esecutivo del primo cittadino Salvatore Di Sarno, presentato nella prima seduta di consiglio comunale.

 

Il vice sindaco è Rubina Allocca, già consigliera nello scorso mandato ed ora responsabile delle deleghe alle politiche sociali, politiche giovanili, sport e tempo libero, patrimonio, urbanistica, edilizia privata, aziende partecipate, digitalizzazione dell’ente, manutenzione e pari opportunità. A lei, dimessasi dall’assise per entrare nella squadra di assessori, subentra in consiglio comunale la già consigliera Luisa Cerciello, prima dei non eletti della lista Somma Libera e Forte. Una sola riconferma rispetto alla giunta della prima amministrazione del sindaco Di Sarno ed è l’assessore Rosalinda Perna che avrà le deleghe alla cultura, turismo, eventi e spettacoli, valorizzazione del centro storico, musei, biblioteche, programmazione e gestione fondazioni, riconoscimento Unesco del patrimonio culturale cittadino, volontariato e associazionismo, edilizia scolastica, randagismo, rapporti con Coni e Arus. La transizione ambientale, l’ecologia, il Parco del Vesuvio, il contenzioso, la sanità e i rapporti con gli altri enti saranno appannaggio dell’assessore Rita Di Palma, anch’ella dimissionaria dal consiglio e alla quale subentra il primo dei non eletti della lista «Di Sarno Sindaco», Antonio Coppola. A Mauro Polliere, già consigliere a Somma Vesuviana fino al 2013, il sindaco ha conferito le deleghe alla polizia municipale, protezione civile, commercio, innovazione tecnologica, servizi elettorali e demografici, tutela dei cittadini e consumatori, videosorveglianza, idee progettuali. Per l’assessore Laura Polise, scuola e pubblica istruzione, beni archeologici, storici e monumentali, verde pubblico, Pnrr, decoro e arredo urbano, parcheggi e cimitero. A Cesare Di Palma i lavori pubblici, le periferie, il lavoro, la formazione e la sicurezza sul lavoro. Infine, per l’assessore Vincenzo Adelchi Cestaro che fu nel 2015 presidente del forum dei giovani comunale, le politiche energetiche, l’agricoltura, l’artigianato, la viabilità, i traporti, le attività produttive, la sicurezza del territorio, toponomastica e segnaletica. La seduta ha visto inoltre l’elezione all’unanimità del presidente del consiglio comunale: il consigliere Luigi Pappalardo. I vicepresidenti, votati comunque da tutto il consiglio sono invece Gaetano Ciro Coppola per la maggioranza e Bianca Maria Feola per l’opposizione. Subito dopo il giuramento del sindaco e gli adempimenti, la consigliera Anita Di Palma, candidata a sostegno dell’avversario sconfitto di Di Sarno, Giuseppe Bianco, ha comunicato il suo immediato passaggio nelle file di maggioranza e precisamente sotto l’egida del gruppo «Somma al Centro per i Giovani».