Ottaviano: torna la fiaccolata in onore della Beata Vergine di Lourdes

0
785

Come già nel 2019, anche quest’anno la fiaccolata del 31 maggio chiuderà nel modo più luminoso il Mese Mariano, davanti alla grotta che  Vincenzo Caldarelli e i suoi amici, sostenuti dai sacerdoti, vollero dedicare alla Madonna di Lourdes.

 

Il Somma – Vesuvio è una Montagna sacra ai carismi  della Madre di Cristo. Alla Madonna dell’Arco e ora alla Madonna di Lourdes i fedeli chiedono la salute del corpo e la serenità dello spirito; alla Madonna di Montevergine, venerata a Ottaviano, si affidano tutti quelli che si sentono esposti, per la loro debolezza e la loro fragilità, alle vicende tempestose della vita; la Madonna del Carmine e la Madonna di Castello vengono invocate perché ci proteggano dalle fiamme dell’Inferno e dal fuoco del Vesuvio.  Anche la grotta consacrata alla Madonna di Lourdes è carica di storia e di simboli. Con altre grotte dei “tuori” vicini ospitava i contadini sorpresi dalla pioggia, e nel 1943, quando Ottaviano venne bombardata dagli angloamericani e invasa dai tedeschi in fuga, diede ricovero ai cittadini atterriti dalla violenza della guerra. Ancora nel primo decennio del Novecento queste grotte venivano usate dagli appaltatori della “neve” come deposito dei blocchi di neve, necessari per conservare le carni e per curare le febbri. La Montagna e la grotta, la salute del corpo, la salvezza dello spirito, i valori ancestrali della fede, la devozione millenaria alla Madre: di tutti questi valori saranno ancora una volta testimoni i fedeli che parteciperanno alla fiaccolata.